Campionati italiani di nuoto sincronizzato: H2O Sport regala soddisfazioni

164

La partecipazione di Vanessa Cappellone ai campionati italiani di nuoto sincronizzato che si sono svolti a Riccione ha rappresentato per l’H2O Sport un punto di partenza importante. Una nuova sfida che la società del presidente Massimo Tucci si appresta a vivere con la consapevolezza di poter ottenere grandi risultati con lavoro e sacrificio.

La squadra biancorossa lavora sotto lo sguardo attento di Manuela Simeoni e Francesca Di Chiacchio Un lavoro curato nei minimi dettagli, con passione, sacrificio e umiltà che ha fornito, dopo poco tempo, la prima importante opportunità. Un’opportunità che la giovane Vanessa Cappellone ha sfruttato bene, mettendosi in luce in una kermesse di livello assoluto, nonostante fosse tra le più giovani qualificate alla manifestazione, ha ottenuto uno strepitoso punteggio di 67.629 punti, posizionandosi al 141° posto su 305 partecipanti. “Possiamo soltanto essere soddisfatti di come è andata la gara – argomenta il tecnico Manuela Simeoni – considerando che stiamo parlando di una manifestazione di grandissimo livello con in gara anche le atlete della nazionale italiana, Vanessa (Cappellone ndr) ha fatto un’ottima figura anche in virtù del fatto che, pur essendo una classe 2006 ha gareggiato per la prima volta con le assolute”. Il binomio tra il tecnico e l’atleta parte da lontano e si è consolidato nel corso degli anni. “Conosco Vanessa da quando aveva sei anni ed ha iniziato ad allenarsi con me – rimarca – poi ha deciso di seguire me e mia figlia Francesca Di Chiacchio in questa nuova avventura con l’H2O Sport e di questo sono estremamente felice. E’ una ragazza straordinaria oltre ad essere un’atleta di livello che potrà togliersi grandi soddisfazioni nel corso del tempo insieme ovviamente a tutta la squadra del sincro”. A proposito di squadra, il bilancio del lavoro fin qui svolto con tanta passione, non può che essere positivo. “Assolutamente – spiega la Simeoni – due anni fa quando il presidente Tucci mi ha proposto di prendere in mano le redini del gruppo di sincronizzato non ci ho pensato su due volte e oggi posso dire che ci siamo tolti delle belle soddisfazioni. Abbiamo ottenuto la qualificazione ai campionati italiani invernali con tutte le categorie (esordienti, ragazzi, juniores e assolute ndr) con l’auspicio di poter svolgere la manifestazione in presenza. Siamo contenti di come sta andando il lavoro nonostante la pandemia che ci rallenta”. Una squadra, quella del sincro dell’H2O che conta tra tutte le categorie, dalle più piccole alle agoniste, un numero considerevole di atlete, una quarantina. “E’ una bella soddisfazione poter vedere il gruppo che cresce numericamente e tecnicamente – spiega con estrema gioia il tecnico dell’H2O – la Fin ci ha dato la possibilità di proseguire con gli allenamenti, in acqua il distanziamento è garantito e con attenzione andiamo avanti. Un grazie anche alle famiglie che hanno deciso di continuare a darci fiducia nonostante il momento che viviamo con l’auspicio che tutto questo presto finirà”. Il pensiero di Manuela Simeoni va poi al futuro. “Proseguiamo con gli appuntamenti regionali fino alla fine di aprile – chiosa – abbiamo diversi appuntamenti. Poi, come dicevo si spera di poter affrontare in presenza i campionati italiani”. La strada è quella giusta e le soddisfazioni di certo non mancheranno ad un gruppo che insieme alle sue conduttrici lavora con passione e dedizione ogni giorno.

Commenti Facebook