Calcio a cinque/ Cln Cus Molise, impresa e primo posto

145

CLN CUS MOLISE 5

FUTSAL COBA’ 4

(2-2 primo tempo)

Cln Cus Molise: Roman, Turek, Di Stefano, Di Lisio, Cornacchione, Paschoal, Debetio, Triglia, Verlengia, Barichello, Iacovino, Silvaroli. All. Sanginario.

Futsal Cobà: Fiuza, Mentili, Bernardez, Sgolastra, Baglini, Sviercoski, Matesus, Vega, Gustavo, Fioretti, Cianni, Borsato. All. Campofioriti.

Arbitri: Villanova di Bari e La Penta di Moliterno. Cronometrista: Costrino di Termoli. Marcatori: Borsato, Barichello (2). Bernardez pt; Sgolastra (2), Barichello (2), Turek st Note: ammoniti Debetio, Bernardez, Mateus, Vega, Gustavo. Espulso nel secondo tempo Mateus per doppia ammonizione. Il Cln Cus Molise ha fallito un tiro libero con Barichello sul 4-4.

Un alieno al Palaunimol. Matheus Barichello, con un poker di reti trascina al successo il Cln Cus Molise contro il Cobà. Una partita vietata ai deboli di cuore che finisce 5-4 con i campobassani che volano in testa alla classifica del girone C di serie A2. Una partita che la formazione di casa ha fatto sua grazie al cuore e alla grinta di un gruppo che ha dimostrato ancora una volta di avere qualità e quantità nelle proprie corde.

La cronaca – Pronti via e ci prova il Cln Cus Molise. Punizione di Paschoal, palla larga rispetto allo specchio della porta. Cln Cus Molise ancora pericoloso con il pallonetto di Barichello che Fiuza accarezza quel tanto che basta per mandare il cuoio in corner. Scampato il pericolo il Cobà passa. Invenzione di Vega per Borsato che supera Roman con un tocco preciso. I marchigiani cercano subito il raddoppio e Roman deve compiere un miracolo sull’incursione di Gustavo per evitare la capitolazione. Il Cln Cus a questo punto alza i giri del motore e impatta. Barichello dà vita ad un corpo a corpo con Vega, si gira e lo supera in fazzoletto, tiro di giustezza e palla all’angolino, 1-1 Cln Cus Molise. Ancora il 24 di casa sul pezzo. Rilancio di Roman e il brasiliano di tacco chiama al grande intervento Fiuza che salva. I padroni di casa spingono e Paschoal chiama al grande intervento Fiuza, La palla resta viva e Di Stefano a due passi non trova la sfera. Poco più tardi ancora Paschoal protagonista: palla bassa del brasiliano sul secondo palo, Turek e Verlengia non arrivano in tempo sulla sfera che si spegne sul fondo. Il gol è nell’aria e arriva grazie ad un’invenzione di un mostruoso Barichello che di tacco tramuta in oro un assist di Triglia. Nel finale di primo tempo il Futsal Cobà trova il pareggio. Punizione di Borsato che Bernardez trasforma nel 2-2.

Nella ripresa il Cobà parte subito con il piede sull’acceleratore. Ancora Borsato nelle vesti di assist man con Sgolastra che non perdona e fa 2-3 per i marchigiani. I molisani non mollano di un centimetro e dopo una conclusione debole di Di Stefano, trovano il 3-3. Punizione di Paschoal e Barichello sfonda la porta mandando la sfera a colpire il palo e poi in fondo al sacco. Partita di nuovo in equilibrio. Sulle ali dell’entusiasmo il Cln Cus Molise riesce a mettere la freccia. Triglia costruisce una grande azione in ripartenza offrendo a Turek la più facile delle palle gol. Sfera in fondo al sacco e Cus sul 4-3 con la firma dello slovacco. E’ poi uno scatenato Barichello a far gridare al gol con una grande rovesciata, sfera di poco sul fondo. Le emozioni continuano al Palaunimol con il Futsal Cobà che non vuole ammainare bandiera bianca. Borsato illumina la scena e Sgolastra fa 4-4 (doppietta anche per lui). Emozioni finite? Neanche per sogno. A 3’59” dalla fine Mateus commette il sesto fallo per il Cobà. Il Cln Cus Molise ha dunque l’opportunità di calciare un tiro libero del quale si incarica Barichello. Fiuza è attento e para. Il finale è al cardiopalma. Mateus si fa ammonire per la seconda volta e viene spedito anzitempo sotto la doccia. A questo punto il Cln Cus Molise capitalizza nella maniera migliore la superiorità numerica. Barichello, ancora lui, trova lo spazio e il tempo giusti per spedire la palla all’angolino e fare così 5-4 Cln Cus Molise. E’ davvero l’ultima emozione di una gara memorabile per il Circolo La Nebbia Cus Molise che batte una delle pretendenti alla vittoria finale e si isola, per sette giorni almeno, al comando del girone C di serie A2. Chapeaux.

Ufficio Stampa

Commenti Facebook