Calcio a cinque/ Allo Sporting Campobasso, la Coppa Italia regionale

313

Sporting Campobasso: 4

Iuvenes Termoli: 1

Marcatori: Pappalardi (2); Villani; Cornacchione

In un PalaSelvapiana gremito in ogni ordine di posto è lo Sporting Campobasso ad alzare al cielo la Coppa Italia regionale. La squadra di mister Giarrusso lotta dal primo all’ultimo minuto ed ha la meglio sull’ottima formazione della Iuvenes Termoli. Il tabellino si ferma sul 4 a 1, dopo un primo tempo terminato a reti inviolate. Ad impressionare per tutta la gara è la grinta messa in campo dai rossoblù che non hanno lasciato nulla al caso per aggiudicarsi l’ambito trofeo tricolore. Adesso per lo Sporting si apriranno le fasi nazionali con la sfida contro la Polisportiva Ternana: partita d’andata il 18 febbraio a Terni, ritorno il 25 febbraio a Campobasso. Un obiettivo importante per una società nata meno di un anno fa e che già oggi raccoglie quanto seminato in questi mesi di duro lavoro e di costante professionalità. A margine dei festeggiamenti questo il commento del presidente Francesco Ruccolo: “In soli pochi mesi siamo riusciti a raggiungere questo importante obiettivo. In poco tempo abbiamo costruito una squadra formidabile e oggi con tanto impegno abbiamo vinto questa Coppa Italia. Come ho vissuto questa gara? Con tanta tensione – le parole di Ruccolo – perché era una partita secca, onore alla Iuvenes Termoli ma adesso ci godiamo questo momento perché ce l’abbiamo messa tutta per raggiungerlo”.

Felicità anche negli occhi di mister Giarrusso: “Un’emozione bellissima – le sue parole – vincere una coppa è la cosa più bella che ci possa essere per chi fa calcio a 5 in regione. Sono contento per la squadra e per tutta la società, oggi il lavoro svolto trova il suo miglior epilogo”. Tra i pali si è reso protagonista di interventi provvidenziali, utili a difendere il risultato anche quando il tabellino era ancora in bilico. Parliamo del capitano Antonio Madonna, esperienza e tecnica a servizio della squadra, queste le sue dichiarazioni nel post gara: “Ci siamo riusciti, l’abbiamo voluta e adesso ci godiamo il momento. Siamo stati un grande gruppo e questo ci è servito nel secondo tempo per andarci a prendere questa coppa”. Il capitano rossoblù ha, infine, una dedica speciale: “Dopo la bella notizia che ho ricevuto – spiega- questa vittoria la voglio dedicare alla mia prossima figlia, a Sofia che già c’è e a mia moglie”.

Un grande plauso, infine, non può che essere rivolto alla formazione giallorossa protagonista di un grande gesto di sportività, avendo lasciando gli spogliatoi del PalaSelvapiana in perfetto ordine e pulizia. Un gesto molto apprezzato dalla dirigenza dello Sporting Campobasso che da tempo diffonde, anche attraverso queste azioni, valori di rispetto verso l’avversario e verso gli spazi comuni.

“Oggi ha vinto lo sport molisano – le parole del mister, nonché presidente della Iuvenes Termoli, Andrea Putzu – in tutta la gara non ho sentito un insulto né una parola fuori posto. Sono felice per questo”.

Insomma una giornata da incorniciare per tutto il calcio a 5 regionale e che sarà ricordata a lungo non solo dai protagonisti.

Commenti Facebook