Orologiai e lupi mannari: le storie di Guido Quarzo a Ti racconto un libro Infanzia

961

Una bella amicizia, ma anche la vita di un lupo mannaro fuori dagli schemi. Sono questi i protagonisti delle storie con cui Guido Quarzo intratterrà il pubblico di Ti racconto un libro Infanzia, il progetto parallelo di Ti racconto un libro – laboratorio permanente sulla lettura e sulla narrazione, ideato e organizzato dall’Unione Lettori Italiani con la direzione artistica e organizzativa di Brunella Santoli, e sostenuto dalla Provincia di Campobasso e dalla Fondazione Molise Cultura.

Si comincia domani, oggi 29 novembre, alle ore 9.30 e alle 11, nell’Auditorium della Ex GIL di Campobasso, con La meravigliosa macchina di Pietro Corvo, il racconto di una bellissima amicizia tra un giovane orfano e un singolare orologiaio nella Torino del ‘700. Un emozionante romanzo di formazione, vincitore del Premio Andersen 2013, ambientato in uno dei periodi di maggior cambiamento nella storia del pensiero e della ricerca scientifica, l’Illuminismo. Gli incontri sono destinati ai ragazzi delle scuole medie.Nel pomeriggio, invece, l’autore torinese sarà protagonista di Favole a merenda, il seguitissimo appuntamento pomeridiano, alle ore 16.30 nel Caffè Teatro di via Ferrari a Campobasso, che oltre a storie, filastrocche e racconti fantastici prevede una gustosa merenda da gustare insieme.Sabato 30 novembre, alle ore 9.30 e alle 11, nell’Auditorium della Ex-Gil di Campobasso, sarà la volta di L’ultimo lupo mannaro in città,  la storia di un vecchio lupo mannaro, ormai sdentato e inoffensivo, che durante una notte passa d’incontro in incontro (un barista, un vagabondo, un benzinaio, un ragazzo, tutti più o meno coinvolti in ricordi che riguardano la simbologia del lupo), nel tentativo di recuperare le forze ritrovando coloro che un tempo credevano nelle favole. Ma proprio perché ormai i bambini di un tempo sono cresciuti e le hanno dimenticate, il lupo si sente debole e inerme. Soltanto una bambina sfuggente e misteriosa (una Cappuccetto Rosso che non ha più paura di lui) sarà capace di consolarlo. Parteciperanno agli incontri i bambini delle scuole primarie della regione.Ti racconto un libro Infanzia torna nel 2014 con nuovi appuntamenti pensati per i più piccoli.  LA MERAVIGLIOSA MACCHINA  DI PIETRO CORVO
incontro –laboratorio con Guido QuarzoIl racconto di una bellissima amicizia tra un giovane orfano e un singolare orologiaio nella Torino del ‘700. Un emozionante romanzo di formazione, vincitore del Premio Andersen 2013, ambientato in uno dei periodi di maggior cambiamento nella storia del pensiero e della ricerca scientifica, l’Illuminismo.
(Salani editore)
“Pietro Corvo fabbricava meccanismi che non erano semplici orologi:sembravano piuttosto adattarsi in modo inspiegabile ai desideri di chi li possedeva, come se potessero rallentare il corso delle ore, per compiacere colui che li aveva acquistati.
‘i miei orologi sono macchine viventi’ ripeteva spesso a Giacomo. Nessuno però poteva immaginare quanta verità Pietro Corvo attribuisse a questo modo do dire, specialmente dopo la lettura di un certo libro…”
destinato ai ragazzi della scuola mediaL’ULTIMO LUPO MANNARO IN CITTA’
incontro –laboratorio con Guido QuarzoQuando finiscono le storie, dove possono andare i lupi mannari? Questa è la storia di un lupo mannaro che vive in città e non si ricorda più di essere un lupo vero, di quelli che si sgranocchiano le bambine come se fossero croccantini. In una notte di luna piena però…
(Salani editore)
E’ la storia di un vecchio lupo mannaro, ormai sdentato e inoffensivo, che durante una notte passa d’incontro in incontro (un barista, un vagabondo, un benzinaio, un ragazzo, tutti più o meno coinvolti in ricordi che riguardano la simbologia del lupo), nel tentativo di recuperare le forze ritrovando coloro che un tempo credevano nelle favole. Ma proprio perchè ormai i bambini di un tempo sono cresciuti e le hanno dimenticate, il lupo si sente debole e inerme. Soltanto una bambina sfuggente e misteriosa (una Cappuccetto Rosso che non ha più paura di lui) sarà capace di consolarlo.
destinato ai bambini della scuola primaria –secondo cicloGuido Quarzo, scrittore di romanzi, racconti e poesia per l’infanzia, è nato a Torino dove vive e lavora. Laureato in pedagogia, ha lavorato per molti anni nella scuola elementare sia come insegnante sia come formatore. Si è occupato in modo particolare di teatro per ragazzi, scrivendo testi, organizzando laboratori e spettacoli, ed impegnandosi nell’insegnamento della scrittura creativa. Dal 1989 ha iniziato a pubblicare testi per bambini e ragazzi sia in poesia che in prosa. Nel 1995 ha vinto il premio Andersen, rivelandosi fra gli autori di maggior peso ed interesse per la qualità e la quantità della propria produzione. Particolarmente portato per le immagini fiabesche, ha ottenuto un notevole successo con Clara va al mare, in cui ha messo in scena con sensibilità la storia di una bambina diversamente abile che decide di mettersi in viaggio per vedere il mare. Nel 1999 ha lasciato l’insegnamento per dedicarsi completamente alla scrittura. Dal 2011 dirige la Collana bestiale della casa editrice Notes edizioni.

Commenti Facebook