Mina Capussi a New York: l’artista molisana ad Artexpò, nel cuore di Manhattan

904

Inaugurazione della XXXVI edizione di ARTEXPO NEW YORK, fiera d’Arte Contemporanea che da 36 anni individua i nuovi talenti del mondo per immortalare le avanguardie che passeranno alla storia. Tra le protagoniste di questo più che trentennale appuntamento ci sarà la pittrice molisana Mina Cappussi, eclettica giornalista consacrata all’arte, insieme ad una selezione accurata di 28 artisti, che propongono sculture, fotografie, dipinti. Dopo la Florida, ARTItaly approda con successo nella Grande Mela, presentata dalla Galleria Coronari 111 il cui obiettivo è identificare le nuove frontiere dell’arte italiana nel mondo.
A raccontare l’arte della Cappussi sarà “Creazione”, opera esposta di recente nella mostra “Urphanomen”, nell’area della Soprintendenza Archeologica dello Stadio di Domiziano di Piazza Navona, scelta da WAW, Women in Art Week e inserita nei portali e nella programmazione istituzionale dei Musei di Roma sotto il patrocinio di Roma Capitale, già esposto al Ministero Italiano dei Beni Culturali, Salone Monumentale Crociera, in via del Collegio Romano a Roma.
Una location newyorkese d’eccezione quella di PIER 94, situata nel cuore di Manhattan, alla 12th Avenue. In questo posto affascinante, ogni anno, migliaia di esperti del settore popolano Artexpo, alla ricerca di talenti che daranno nuove forme all’arte contemporanea. Questa edizione, con oltre 400 spazi ancor più innovativi, accoglierà artisti, collezionisti, gallerie e case editrici con il meglio dei loro lavori: opere d’arte originali, stampe, dipinti, disegni, sculture, fotografie, opere in ceramica, litografie, opere in vetro e istallazioni. Il tutto a conferma di come ARTEXPO, nei suoi 37 anni di attività, abbia diversificato e migliorato il modo in cui la gente compra e vende arte, fino a diventare una delle occasioni più ricercate a livello internazionale. La mostra si terrà dal 23 al 26 Aprile; per poter ammirare “Creazione” ed ottenere l’ingresso gratuito è necessario essere accreditati come Guest Exhibitor per conto di Coronari 111 Art Gallery.

“Dal magma indistinto della materia – leggiamo nella didascalia di Creazione compilata dalla stessa artista, che è anche poetessa e saggista, oltre che giornalista – l’Energia Creatrice sostanzia un essere umano. Il magma creativo contiene volti, mostri, ricordi che sgusciano a tratti, irretiti nella materia amorfa e indifferenziata. L’essere umano prende forma, ma è privo di cuore: sarà il proprio progetto di vita a riempire il vuoto lasciato all’origine. L’uomo, dunque, artefice del proprio destino, e nel contempo fatto della stessa materia del Creatore. Il primo atto, l’atto primordiale: dal magma indefinito la forma umana. Nell’atto creativo il disegno divino. Ma siamo noi stessi a decidere se colmare o meno il vuoto, accedendo alla luce in fondo al buio. Il messaggio è di attenzione, ma positivo: abbiamo il compito di riempire un vuoto, con le nostre esistenze, siamo liberi di scegliere il contenuto, ma non possiamo dimenticare che, come ci ha rivelato Shakespeare, siamo fatti della stessa sostanza dei Sogni!”

Mina Cappussi, che ha avuto l’onore di esporre al Ministero dei Beni Culturali, fa parte dei 20 artisti recensiti da Giorgio Mondadori nella pubblicazione curata da Giammarco Puntelli e introdotta da Giorgio Grasso sugli “Artisti Contemporanei del Nuovo Rinascimento”, Movimento del Metateismo fondato da Davide Foschi. L’eclettica pittrice molisana è affacciata da pochissimo al mondo dell’arte, eppure ha già collezionato riconoscimenti di tutto rispetto. Tra questi, la selezione riservata a 12 artisti con esposizione in permanenza, presso il Museo MACIA di Arte Contemporanea di San Josè di Costa Rica presso l’Ambasciata Italiana, la selezione per Premio EXPO Bologna 2015 a cura di Philippe Daverio e Giorgio Grasso, Mostra presso l’Ateneo delle Arti e delle Scienze in Bergamo Alta, Auditorium Isernia, Palazzo Ducale di Torrevecchia Teatina, Montesilvano, Milano, Centro Leonardo da Vinci. Milano Museo Arte e Scienza, Simposio Internazionale d’Arte Contemporanea di Francavilla.
Scrittrice, poetessa, curatore del Dizionario Enciclopedico delle Migrazioni Italiane nel Mondo, Direttore del quotidiano unmondoditaliani.com, Mina Cappussi ha vinto quest’anno il Premio PACI.

Commenti Facebook