L’artista italo-canadese con radici bojanesi, Carla Ann Di Nunzio partecipa ad una collettiva di pittura a Roma

225

Carla Ann Di Nunzio, artista italo-canadese con radici bojanesi, da domenica fino al 13 febbraio partecipa ad una collettiva di pittura contemporanea alla Galleria Dantebus Margutta di Roma.

La Dantebus, in un’epoca segnata dalla pandemia, ha voluto proporre un viaggio nell’arte e nella bellezza: un luogo “fuori dal tempo” dove abbandonare ogni pensiero e lasciarsi trasportare dalle emozioni. La collettiva è nata da un’accurata selezione di artisti, complessivamente sono trenta e tutti di spessore, con l’idea che il tesoro di una “vera arte” sia riscontrabile anche e soprattutto in autori contemporanei.

La Di Nunzio partecipa alla collettiva con l’opera Blues. «La pregevole e poliedrica autrice Carla Ann Di Nunzio è un’alchimista dell’arte – si legge nella recensione pubblicata nel catalogo della mostra -. Tramite l’utilizzo di svariati materiali e diverse tecniche, Carla Ann riesce nella fulgida impresa di mutare la propria pittura in una pietra filosofale. Così, nell’opera Blues le molteplici tessere, su olio e cera fredda, vanno a mutarsi pezzo dopo pezzo in un magnifico mosaico dorato. Trame di input, di note, di beat, di diverse forme geometriche, svelano e vanno a comporre lo splendido volto di una donna dai capelli turchesi e dalle labbra rosse.

Il viso, da una parte fuoriesce dallo sfondo, che assume un carattere urbano, dall’altra si immerge e scompare in esso. Un’opera che appare viva, perché l’artista sa generare quello che i classici chiamavano il motus, movimento ed emozione». Il famoso scrittore, saggista e critico letterario francese Marcel Proust scrisse che «Il mondo non è stato creato una volta, ma tutte le volte che è sopravvenuto un artista originale».

La Di Nunzio con il suo stile e la sua arte, infatti, appartiene a questa schiera di artisti originali, che si collocano fuori dai soliti stereotipi, i cui soggetti sono rappresentati da personaggi imprevedibili caratterizzati da un’anima e da espressioni vive e luminose. Carla Ann Di Nunzio è nata a Toronto, le sue radici sono bojanesi, docente universitaria di pedagogia, educatrice e consulente artistica, fonde sensibilità intellettuale e teoria dell’arte. Ha studiato Belle Arti a Siena, alla Cape Cod School Of Art, a Provincetown (Usa), all’Università di Toronto e OCAD, e da Maestri artisti internazionali.

E’ considerata un’alchimista e un’artista poliedrica per l’utilizzo dei materiali, che vanno dalla resina, al colore ad olio, al pastello, alla cera fredda. La sua abilità è proprio quella di catturare l’espressione dell’essere umano, analizzandone la psicologia e la storia personale.

Una dote affinata dalla sua passione per l’arte della fotografia. La Di Nunzio ha un’esperienza anche di eccellente pianista e compositrice diplomata al conservatorio. Ha all’attivo numerose mostre e collettive sia in Canada che in Italia tenute in prestigiose gallerie e luoghi importanti.

Commenti Facebook