“Conversi ad Dominum – Le Pietre cantano “ il seminario dell’Università Europea a Petrella Tifernina

1035

Conversi ad dominum -Le Pietre Cantano” è il titolo del seminario che si terrà a Petrella Tifernina nei giorni 10-11-12 aprile p.v., organizzato dall’Università Europea di Roma in collaborazione con la Parrocchia di San Giorgio Martire e patrocinato dal Comune di Petrella Tifernina. Il seminario si svolgerà in aconcomitanza all’VIII edizione del Master di II livello e Corso di aggiornamento in Architettura, Arti sacre e Liturgia coordinato da S.E. Rev.ma Mons. Prof. Luigi Negri, Arcivescovo di Ferrara–Comacchio. Le tre giornate saranno distribuite tra Petrella e Matrice, le tematiche che saranno presentate verteranno su alcuni edifici sacri del Molise come la Chiesa di San Giorgio matrire di Petrella, Santa Maria della Strada di Matrice e la Chiesa di San Nicola a Guglionesi, e la figura di San Giorgio. Il Master sarà aperto a chi volesse partecipare come uditore.

Il programma prevede la presentazione ufficiale venerdì 10 aprile con i saluti del Sindaco di Petrella Dott. Alessandro Amoroso, del Parroco di Petrella Don Domenico di Franco, dell’ all’Arcivescovo Metropolita della Diocesi Campobasso-Bojano S.E. Mons. Giancarlo Bregantini e in rappresentanza della Regione Molise il Consigliere Dott. Nico Ioffredi. A seguire la presentazione del seminario da parte del vice-coordinatore del Master, Prof. Arch. Angelo Molfetta . 

Un seminario atteso dalla popolazione di Petrella Tifernina che da alcuni anni ha visto un rinato interesse intorno alla Chiesa di San Giorgio martire, ad un cresecente numero di visitatori, giunti anche da alcuni paesi europei, oltre l’interesse di vari studiosi di archeologia e storia dell’arte.

Questo è un anno straordinario per il Molise ma in particolar modo per Petrella Tifernina – afferma il sindaco dott. Alessandro Amoroso – ricordo che la nostra chiesa è stata scelta per rappresentare la “Potenza della bellezza” ad Expo 2015, insieme alla Cattedrale di Larino ed ai Trabucchi di Termoli. E’ una occasione che ci inorgoglisce e che ci permetterà di uscire dai confini regionali, una vetrina internazionale dove oltre all’agroalimentare ci sarà uno spaccato di cutltura, storia e valorizzazione dei nostri tesori d’arte”. “ Questo seminario, voluto fortemente dal nostro parroco Don Domenico ma che ha trovato subito la mia approvazione e quella dell’Amministrazione comunale, – continua il primo cittadino di Petrella rappresenta uno dei tanti appuntamenti che coinvolgeranno l’intero paese e la comunità.

Infatti in concomitanza della celebrazione della Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore che avrà luogo a Campobasso in occasione della festività di San Giorgio Martire, i comuni di Petrella Tifernina, Mirabello Sannitico, Montecilfone, Tavenna, Chiauci, Scapoli e Campobasso si sono gemellati , perché tutti hanno San Giorgio martire come patrono, per realizzare una serie di iniziative volte alla promozione del territorio (cultura, arte e prodotti locali.).Al momento, salvo modifiche, queste sono le date significative per Petrella.

Il Giorno 20 aprile 2015 : alle ore 16.00 dopo la firma del gemellaggio, rappresentazione folkloristica che vedrà l’esibizione del gruppo musicale “i Ricucc ”; alle  ore 18,00 apertura di una piccola fiera espositiva dei prodotti tipici e locali con la presenza di alcuni produttori agricoli e artigiani di Petrella Tifernina;

Il Giorno 22 aprile 2015 : alle ore 17,30 presso la sala Consiliare del Comune di Campobasso lo storico e critico d’arte Franco VALENTE presenterà il volume : Le Pietre parlanti della Chiese di San Giorgio a Petrella Tifernina.

Ringrazio fin da ora gli espositori di Petrella per aver accettato l’invito e il gruppo musicale folkloristico di Petrella “I Ricucc” che onoreranno Petrella in missione gratuita”.

Sicuramente l’Expo ci ha dato una opportunità, insperata, che dobbiamo cogliere e far fruttare al meglio, al contempo – conclude il sindaco Amoroso – faccio un appello alle varie associazioni di Petrella perchè continuino nel cammino di valorizzazione delle nostre peculiarità, in primis, il monumento di San Giorgio martire, e di collaborazione , ribadendo la volontà dell’Amministrazione di attenzione verso il territorio anche in tema culturale e turistico“.

 

Commenti Facebook