Campobasso/ Centro Vivian Maier, entro il 24 ottobre le iscrizioni al corso base di fotografia

Centro per la fotografia Vivian Maier organizza Il corso base di fotografia, rivolto a chi vuole imparare a fotografare partendo da zero o a chi vuole consolidare le proprie conoscenze dello strumento fotografico. Si forniranno le informazioni necessarie per utilizzare al meglio la propria fotocamera attraverso lezioni in classe e uscite fotografiche di gruppo.
Il fine di questo corso è rendere i partecipanti consapevoli di quanto stanno fotografando, sentendosi padroni dello scatto e della sua esecuzione: la fotografia non ammette alibi.
Il corso è strutturato in 6 incontri, 4 si svolgeranno il giovedì sera, 2 invece di mattina e della durata di 4 ore ciascuna, di Domenica o nei giorni festivi, quest’ultimi verranno concordati direttamente coi partecipanti. Orientativamente le lezioni partiranno il 28 Ottobre 2021. Le iscrizioni per il raggiungimento del numero minimo scadranno il 24 Ottobre 2021.

Tutti gli incontri saranno oltre che teorici, anche pratici. E’ importante che i partecipanti abbiano a disposizione una fotocamera digitale, reflex o mirrorless che sia, non i cellulari.

Gli argomenti del corso saranno:

1)COME FUNZIONA: Conoscere la macchina fotografica, tempi, diaframmi, ISO, immagini per il web e per la stampa

2) ESERCITAZIONE CREATIVA: Schema luci – Prime esperienze sull’uso manuale della macchina fotografica

3) USCITA FOTOGRAFICA

4) EDITING: Elementi base di post-produzione, Adobe Lightroom

5) USCITA FOTOGRAFICA

6) Visione delle fotografie delle uscite, domande e risposte

Alla fine delle lezioni verrà rilasciato un attestato di frequenza. Informiamo tutti gli studenti delle scuole medie superiori che con l’attestato di frequenza del corso si possono avere crediti formativi. La validità dell’attestato e l’attribuzione del punteggio sono stabiliti dal Consiglio di classe. Il riconoscimento dei crediti formativi viene riportato sul certificato allegato al diploma.

Per iscriversi bisogna compilare il modulo d’iscrizione e versare almeno metà della quota di partecipazione, che comprende il costo della tessera associativa valida per tutto l’anno 2022, l’iscrizione si può effettuare sia online richiedendo il modulo e il codice IBAN che di persona su Campobasso concordando un appuntamento. Le iscrizioni saranno chiuse al raggiungimento del numero massimo. Le lezioni si terranno a Campobasso in Viale Elena, 60 presso lo studio Creativin +.
Il costo complessivo del corso base più la tessera associativa per tutto il 2022 (obbligatoria) è di 100 Euro. Se, una volta effettuata l’iscrizione, si fosse impossibilitati a partecipare al corso è possibile ottenere il rimborso totale dell’anticipo versato (escluso il costo della tessera associativa) presentando (di persona, via mail o per telefono) disdetta entro cinque giorni dall’inizio del corso. Nessun rimborso sarà dovuto per disdette pervenute dopo tale giorno.

Recupero lezioni: è possibile recuperare eventuali lezioni perse previo accordo col docente e a seconda della disponibilità. Per i partecipanti è obbligatorio l’uso della mascherina e l’esibizione del Green Pass, in ottemperanza alle vigenti norme anti covid-19. Per ulteriori informazioni e per le iscrizioni scriveteci:
facebook.com/centrofotografiavivianmaier [email protected]
tel. 3288234289 – 3294686186

Il docente:

Zaira Stabile nasce a Campobasso il 23 agosto 1986. Dopo essersi diplomata in moda e costume, il suo interesse per l’arte la predispone a scegliere l’accademia di belle arti di Bologna iscrivendosi al corso di decorazione tenuto dal professore Cesare Pacitti, corso per il quale svolgerà attività di tutorato dal 2005 al 2008. Con l’aiuto del professore e critico d’arte Walter Guadagnini consegue la tesi di diploma “le influenze cinematografiche nella pop art”, con la votazione di 110/110 e lode. Decide di specializzarsi in fotografia nella stessa accademia di bologna. Nel 2009 frequenta un workshop di sperimentazione fotografica con Nino Migliori. Un anno dopo segue un workshop sulle tecniche del banco ottico con Oscar Ferrari e partecipa al “progetto San Donato” con Gianni Berengo Gardin. Il suo percorso di studi termina con una ricerca sull’effetto straniante dei non-luoghi urbani, diventati ormai super luoghi nella società postmoderna, sostenendo con l’aiuto di un altro critico e curatore d’arte Fabiola Naldi una tesi dal titolo: realtà, evasione, finzione, le infinite possibilità della luce fotografata, con la valutazione di 110/110.

Oggi Zaira Stabile lavora come fotografa nel suo studio in provincia di Campobasso.

Commenti Facebook