Università/ La Provincia di Campobasso, con il Presidente Roberti, presente al conferimento della Laurea honoris causa a Gian Paolo Montali 

125

La Provincia di Campobasso, con il Presidente Francesco Roberti, presente al conferimento della Laurea honoris causa a Gian Paolo Montali.

Il mio compiacimento – la riflessione del presidente Francesco Roberti – va all’Unimol che ha puntato su un allenatore che ha scritto pagine importanti della pallavolo italiana, diventando poi dirigente sportivo, prima nella Juventus, poi nella Roma. Oggi, Montali è il Direttore Generale del Comitato Organizzatore della Ryder Cup 2022 di Roma, una delle più importanti manifestazioni internazionali di golf. Carisma, personalità e stile vincente sono stati i segreti, trasmessi nei suoi due libri: ‘Scoiattoli e Tacchini. Come vincere nelle organizzazioni con il gioco di squadra’ e ‘Il parafulmine e lo scopone scientifico. Come diventare un vero leader nel lavoro e nella vita’.

La lectio magistralis di Gian Paolo Montali è stata incentrata su un concetto, alla base della sua vita professionale: convincere persone che non hanno niente in comune, per idee e know-how, a fare squadra. Mi voglio soffermare – le parole di Roberti – su questo punto, che, oggi più che mai, deve essere trasferito alla politica. Il compito più difficile di chi è al vertice di un’istituzione politica è proprio questo: creare un gruppo capace di governare e amministrare, seppur nella diversità delle proprie ideologie, grazie a un’organizzazione nella quale ognuno deve dare il proprio contributo secondo ruoli e competenze. E sviluppare le nuove tecnologie.

Stiamo vivendo una fase difficile, caratterizzata dalla pandemia. All’interno di un’organizzazione, il compito più arduo resta quello di chi si trova al vertice, che deve essere bravo a fare squadra con il resto dell’organizzazione. Noi sindaci e Presidenti di Provincia – conclude Francesco Roberti – ci troviamo a dover guidare le nostre amministrazioni in una peculiare situazione, tale da dover garantire la sicurezza della comunità e, al contempo, dare risposte ai cittadini.

Oggi più che mai serve la collaborazione di tutti per uscire da questo difficile momento, a cui seguirà, necessariamente, una fase in cui occorrerà mettere in campo tutte le misure necessarie per rilanciare l’economia.

Commenti Facebook