Unione degli Studenti/Appendi anche tu il tuo zaino alle finestre, non è questa la scuola che vogliamo

251

Da un giorno all’altro studenti, docenti e personale ATA hanno dovuto adattarsi ad un tipo di scuola completamente nuovo e la situazione è diventata in breve tempo insostenibile. Diverse sono state le problematiche evidenziate dagli studenti: connettività, valutazione, precarietà e altre lacune che il sistema scolastico portava avanti da anni di mancati finanziamenti. 


Tuttavia uno dei problemi più grandi riguarda l’aspetto psicologico, intaccato notevolmente dopo l’esperienza della pandemia, nonostante nessuna istituzione sembri farci caso. Andare a scuola, infatti, non significava solamente studiare ma anche vivere quotidianamente uno spazio di socializzazione, di confronto e di crescita. È impensabile voler rimpiazzare la scuola con un computer e pretendere che possa essere allo stesso modo efficace. Ancora più inaccettabile è la durata della didattica a distanza: è da più di un anno che viviamo questa situazione, e ciò ha sicuramente contribuito ad aumentare il livello di ansia e stress.


‼️Crediamo che sia necessario garantire un supporto psicologico agli studenti e alle studentesse, e che sia arrivato il momento di denunciare e rappresentare il dissenso nei confronti di un sistema scolastico malsano con un gesto simbolico. ATTACCA ANCHE TU IL TUO ZAINO DALLA FINESTRA O DAL BALCONE, SCATTA UNA FOTO E TAGGACI NELLE STORIE. 


#molise#scuola#Studentesse#Studenti#Lotta#campobasso#balconi#foto#regione

Commenti Facebook