Tutela del territoio, legalità e corruzione: successo per il convegno a Petrella Tifernina

1010

Si è tenuto nel pomeriggio di oggi il convegno promosso dall’’Associazione Culturale Etno di Petrella Tifernina, in collaborazione con al Proloco e da questo sito informmaolise.com. Biomasse, eolico selvaggio, discariche, biogas sono davvero necessari per il Molise? Questa la domanda posta ai relatori. Che in un discorso fluido si sono intervallati nel riportare, attraverso inchieste e ricerche fatte tutto ciò cha da trent’anni succede nella nostra regione. Proliferare di impianti dannosi per l’ambiente e per la salute, ed è stata certificata una correlazione tra inquinamento e risvolti sulla salute, manifestazioni e proteste che partono dal basso, dai cittadini, non essendoci controlli. Dai terreni avvelenati dell’alto Molise con i rifiuti tossici, alle cave non controllate, al proliferare di pali eolici, ai pozzi di Capoiaccio, alle biomasse di Campochiaro e San Polo per finire alla discarica di Montagano, alla incidenza di tumori nelle zone interessati da tali impianti. Un intenso pomeriggio, partecipato, dove i relatori sperano di aver destato l’attenzione dei cittadini e soprattutto essere riusciti a fare informazione, quella vera.

Hanno relazionato il Prof.Vincenzo Musacchio, Presidente Co.Re.A illustrando alcuni passaggi dall’opuscolo “Molise Oscuro”; Paolo De Chiara, scrittore e giornalista parlando soprattutto della corruzione  e illegalità entrata in Molise con il volume“Il Veleno del Molise”, premio Ilaria Rambaldi 2014;  il Dott.Giulio Giordano emo-oncologo, parlando delle patologie tumorali, delle cause scatenanti e dell’inquinamento,; Carla Ferrante, giornalista  parlando dell’intervista fatta al pentito  Schiavone ai pozzi di Capoiaccio; l’ avv. Massimo Romano, legale Codacons che ha relazionato sia sul ricorso delle Biomasse che sul ricorso della discarica di Montagano, Letizia Giancola, rappresentante dell’Associazione Cittadini contro le Mafie Molise, associazione che partecipa alle riunioni operative del Registro Tumori regionale, il o prof. Rocco Cirino, geografo, ricordando le battaglie e le manifestazioni fatte dai cittadini, ha moderato l’incontro Mariateresa Di Lallo, giornalista. Presenti al convegno delegazioni di cittadini di Campochiaro, di Montagano e di Matrice.  Alla fine del convegno gradita la visita guidata al monumento nazionale Chiesa di San Giorgio martire a cura dell’Associazione Culturale Mysteria Templi

Commenti Facebook