Treni/Le proposte del Forum Tpl Molise all’Assessore Nagni

702

trenoPrendiamo atto della dichiarazione dell’Ass. Pierpaolo Nagni che definisce intollerabili continui disagi che i viaggiatori della linea ferroviaria Campobasso- Roma subiscono. Non ci pare che basti l’iniziativa “d’interessamento dei di Trenitalia”. A nostro avviso, come affermiamo da tempo, i disagi nascono dalla vetustà del parco rotabile, dallo spostamento dal Molise a Bari del Dco (Direzione Centrale Operativa) che gestiva con flessibilità il movimento sulla rete ferroviaria molisana, dal trasferimento dell’officina manutenzioni e riparazioni da Campobasso a Benevento.

Le nostre motrici sono vecchie e suscettibili di frequenti guasti e devono essere inviate a Benevento, attraverso Caserta, anche con spreco di circa 800 km treno giornalieri sottratti alla disponibilità per la rete molisana. I vantaggi del ricollocamento dell’officina a Campobasso sono evidenti.
Ferrovie Italiane progetta di ritrasferire il DCO che si occupa del Molise da Bari a Napoli; si potrebbe fermare la struttura molisana a Campobasso riducendo fortemente le lunghe attese in quella stazione per lo scambio in caso di ritardo a cascata a causa della struttura a binario unico.
Assessore Nagni, occorre aprire una trattativa con due obiettivi:
– Ricollocare l’officina oppure almeno un “punto manutenzione” a Campobasso;
– Ricollocare a Campobasso il DCO.
Questi due provvedimenti non onerosi, possono dare respiro ai viaggiatori molisani e rendere perlomeno accettabile transitoriamente la situazione mentre si continua meritoriamente a trattare su obiettivi più alti e non realizzabili immediatamente. Si tratta di far superare l’ottusa difesa da parte di Trenitalia di “razionalizzazioni” che non funzionano, recano danni e determinano costi aggiuntivi che pagano i cittadini molisani.

Filippo Poleggi
Presidente Forum Tpl Molise

Commenti Facebook