Trasporti pubblici urbani sovraffollati, aumento di positività a Termoli, il tutto nel silenzio del sindaco Roberti

191

Purtroppo siamo costretti in questi ultimi giorni ad assistere ad un amento preoccupante dei casi di contagio da COVID- 19 non solo sul territorio nazionale ma anche nella nostra Regione e nella nostra cittadina. Paradossalmente il nostro territorio ha registrato nelle ultime settimane un aumento considerevole del numero di casi COVID 19, addirittura superiore al periodo del lockdown in piena pandemia.

Continuano, inoltre, ad essere segnalate dai cittadini termolesi, anche attraverso i social, numerose situazioni di mancato rispetto delle norme previste per contrastare la diffusione del virus, in primis l’utilizzo della mascherina anche all’aperto e assembramenti vari che si verificano soprattutto nelle zone centrali della città.

Tutto ciò nel silenzio più assordante del Sindaco e dell’amministrazione Comunale, infatti non è dato sapere se i nuovi contagi registrati nella nostra città sono tutti legati a cluster già noti, se ci sono nuovi focolai, se viene effettuato un controllo costante e serrato dagli agenti di Polizia Municipale sul rispetto delle misure anti- covid da parte sia dei cittadini che degli esercenti commerciali, informazioni tutte che dovrebbero essere fornite dal Sindaco, come succede in tutte le altre città e nei paesi limitrofi.

È davvero deprecabile che la notizia della positività di un’operatrice sanitaria del Poliambulatorio Asrem di Termoli sia stata data dal Sindaco di Larino e non dal Sindaco della nostra città . Un’altra problematica che sta interessando la nostra città, legata alla riapertura delle scuole ed al conseguente pericolo di diffusione del virus tra gli studenti, è quella degli autobus urbani che ogni giorno trasportano gli studenti dal terminal agli istituti scolastici e che, in pieno dispregio di quelle che sono le disposizioni normative dettate per il contenimento del contagio da covid 19, sono sovraffollati e non rispettano il limite max di capienza fissato.

Inoltre, nella stessa area del Terminal, dove la mattina numerosi studenti arrivano dai paesi limitrofi per recarsi a scuola, sono state segnalati situazioni di assembramenti e di mancato uso dei dispositivi di sicurezza, senza alcun controllo da parte del Comune. I consiglieri comunali del centro sinistra di Termoli hanno protocollato questa mattina un’interrogazione urgente con cui chiedono al Sindaco di avere risposte immediate in merito alle suesposte problematiche.

Di seguito il testo dell’interrogazione:

I sottoscritti consiglieri comunali

PREMESSO CHE

Negli ultimi giorni molti cittadini ci stanno segnalando come nella nostra città i mezzi dei trasporti urbani, soprattutto nelle ore di entrata e di uscita dalla scuola, sono affollati al di là dei limiti consentiti dalla normativa vigente, inoltre nell’area del Terminal autobus, dove la mattina numerosi studenti arrivano dai paesi limitrofi per recarsi a scuola, si verificano situazioni di assembramenti e mancato utilizzo dei dispostivi di sicurezza, con conseguente alta probabilità di trasmissione del virus COVID 19 e ciò senza che vi sia alcun controllo da parte del Comune.

Analoga situazione ci viene segnalata per le vie della città. Molte persone, che spesso vengono da fuori città, non portano le prescritte mascherine e di sovente formano assembramenti in specifiche vie e piazze di Termoli, vanificando in tal modo la costrizione di chi invece, in ossequio al precetto normativo, porta tali dispositivi di sicurezza e quindi minacciando la salute pubblica. Ed anche qui senza che vi sia nessun controllo da parte del Comune.

CONSIDERATO CHE

Si nota in questo periodo l’assenza totale da parte dell’amministrazione comunale di comunicazione dello stato della diffusione del virus nella nostra città (che purtroppo aumenta sempre di più) e dello stato della sanità in generale ed in particolare del nostro Ospedale. Vediamo che in altre città ed in altre Regioni, oltre la benemerita informazione degli organi di stampa, vi è la continua comunicazione istituzionale sullo stato di diffusione del virus e sulla programmazione regionale della possibile, ma speriamo da non attuarsi, emergenza sanitaria. I cittadini Termolesi, al contrario di quelli di altre città e paesi anche molisani, non vengono informati istituzionalmente di nulla e restano all’oscuro di quanto invece dovrebbero pubblicamente conoscere. Ed è vero che il Comune ha un ufficio stampa attivato per la comunicazione anche di queste notizie e situazioni.

ATTESO INFINE CHE

Il recentissimo DPCM governativo delega ai Sindaci la possibilità di operare delle restrizioni anche di chiusura totale di vie e piazze della città. Vorremmo conoscere nell’immediato quale sia la volontà del Sindaco di Termoli in proposito.

TUTTO QUANTO SOPRA PREMESSO

IINTERROGANO IL SINDACO

Per avere una risposta alle seguenti domande

  1. Se si intende implementare il servizio di trasporto urbano con ulteriori mezzi ed anche con bus cosiddetti turistici soprattutto negli orari di entrata ed uscita degli alunni dalla scuola;
  2. Se si è attivato un controllo per verificare il rispetto della normativa anticovid nel settore del trasporto urbano e se si quale;
  3. Se si è attivato un controllo nella città per verificare l’uso e l’uso corretto dei dispositivi di sicurezza (mascherine) e comunque per garantire il rispetto della normativa vigente sul COVID 19 per le vie e piazze della città e nei locali e se si quali sono i risultati di questa attività di monitoraggio e controllo;
  4. Perché non viene effettuata una comunicazione istituzionale sistematica da parte del Sindaco o di un suo delegato circa lo stato della diffusione del COVID 19 nella nostra città (numeri, cluster conosciuti ecc.) e della programmazione sanitaria nella denegata ipotesi di emergenza sanitaria soprattutto per il nostro Ospedale.
  5. Cosa intenderà fare il Sindaco, in relazione alla possibilità a lui concessa dal DPCM governativo emanato ieri, circa la chiusura al pubblico dopo le ore 21 di vie o piazze della nostra città dove si possono creare situazioni di assembramento e ci riferiamo in particolare al Corso Nazionale ed alle piazze e le vie del centro cittadino ed alcune vie della periferia.

Nel ringraziarvi sin d’ora, gradiremmo avere una risposta nella immediatezza.

I Consiglieri Comunali del Centro sinistra di Termoli

PD

Angelo Sbrocca

Oscar Scurti

Manuela Vigilante

VotaxTe

Andrea Casolino

Commenti Facebook