Rete Civica Nazionale: per rilanciare la regione basta stipendifici e abbandono del territorio

413

retecivicanazionaleRete Civica Nazionale, il movimento nazionale formato da vari movimenti territoriali, rappresentato dal presidente Angelo Todaro ha  incontrato gli imprenditori della zona industriale di Termoli e gli imprenditori nel campo dell’ ambiente e dei rifiuti oltre ad amministratori locali e cittadini. Lo rende noto un comunicato della Rete Civica Nazionale. ”Questi imprenditori – ha affermato Angelo Todaro – non si riconoscono piu’  in questi amministratori regionali che non fanno nulla per le aziende perche’ sono concentrati a condurre una politica di carattetere personalistico preferendo i rapporti con Roma piuttosto che con il proprio territorio”.

Todaro ha poi portato l’esempio di due aziende di proprieta regionale come lo Zuccherificio Molisano, gioiello industriale negli anni d’oro e la Gam, ex Arena, una azienda di macellazione pollame. ”La regione non sta facendo nulla, anzi – ha sottolineato Todaro – queste due aziende sono diventate ora solo dei stipendifici. Se pensiamo che lo zuccherificio, dove lavorano 400 persone, ne bastano  150 e possono anche produrre energia verde tramite le barbabietole. Questa regione non fa nulla non solo per le proprie aziende, ma neanche per tutto il tessuto industriale e agricolo molisano”.
Todaro ha annunciato che la squadra della Rete Civica Nazionale ”in Molise e’ pronta, con nostri uomini di riferimento che domani nominera’ il portavoce regionale che, d’intesa con la segreteria nazionale, nominera’ i portavoce cittadini per prepararsi alle prossime elezioni amministrative ed europee”.

Commenti Facebook