Post emergenza in Basso Molise: incontro presso la Protezione Civile

728

protcivinagniSi è tenuto ieri mattina presso i locali della Protezione Civile l’incontro proposto dal vice presidente del consiglio Regionale Cristiano Di Pietro il quale, unitamente all’assessore ai LL.PP. Pierpaolo Nagni e al consigliere Delegato alla Protezione Civile Salvatore Ciocca, ha incontrato le strutture tecniche  della Provincia di Campobasso e dei comuni interessati  dai gravi eventi metereologici che, nei giorni scorsi, hanno causato ingenti danni nella zona del basso Molise.Alla riunione erano presenti anche il direttore della Protezione Civile Alberta De Lisio, il Presidente della Provincia di Campobasso Rosario De Matteis,  il vice presidente Fabio Talucci, l’assessore Luciano Di Biase, la consigliera IdV Simona Contucci,  il Presidente del Consorzio di Bonifica Trigno e Biferno Giorgio Manes e i sindaci di Mafalda, Montenero di Bisaccia, Palata, Tavenna e Petacciato .

 “L’idea di questo tavolo era quello di coinvolgere tutte  le istituzioni – ha dichiarato Cristiano Di Pietro –per un confronto utile ad affrontare al meglio la fase post emergenza senza commettere errori e creando un’interazione tra Regione, Provincia, Comuni, il Consorzio di bonifica interessato e la Protezione Civile. Dopo un ampio dibattito,  nell’ambito del quale i sindaci hanno rappresentato le loro difficoltà nella gestione del territorio in questo particolare momento – ha spiegato –  sono stati stabiliti i primi step da compiere nei prossimi giorni. Sarà istituito un organismo tecnico che farà capo alla struttura tecnica dell’assessorato ai lavori pubblici e che avrà cura di stilare una relazione utile a stabilire un programma di priorità da inserire poi nel prossimo bilancio regionale”“Occorre lavorare in stretta sinergia per consentire una mappatura delle situazioni più a rischio che riguardano, di fatto, aree che hanno evidenziato, anche nel passato,  problematicità legate alla messa in sicurezza del territorio – ha sottolineato il consigliere Salvatore Ciocca – L’Agenzia Regionale di Protezione Civile sarà sempre al fianco delle Amministrazioni e delle popolazioni che vivono situazioni emergenziali attraverso la sua struttura e i tecnici che hanno contezza sia delle aree più a rischio sia degli interventi più adatti per poter scongiurare altre emergenze simili. Al contempo, però, attraverso l’assessorato alle Politiche Sociali, la Regione Molise individuerà il percorso urgente e più consono per restituire tranquillità alla famiglia che ha dovuto abbandonare la propria abitazione e che, grazie al supporto fondamentale degli uomini della nostra Protezione Civile e all’instancabile lavoro dei Vigili del Fuoco e delle Forze dell’Ordine,  ha potuto mettersi in salvo.    “Bene hanno fatto  Cristiano Di Pietro e Salvatore Ciocca ad accendere i fari sui fatti che si sono verificati nella zona del basso Molise- ha concluso l’assessore Pierpaolo Nagni –  fatti che sono indicativi di quello che è l’andamento generale del nostro territorio interessato per l’80% da dissesti idrogeologici. Ora occorrerà operare su due aspetti distinti: innanzitutto eseguendo una stima della situazione per verificare interventi urgenti. Poi occorrerà pensare ad un’attenta programmazione. Abbiamo già ridato al territorio 27 milioni di euro ma pensiamo che per la fase 2014 – 2020 debba essere prevista un’altra forma di investimento che vada a toccare tutte quelle aree e quelle frane già conosciute che, quando il tempo è inclemente, camminano con maggiore velocità”.

Commenti Facebook