Portocannone /Chiesto intervento del prefetto, petizione popolare partecipata contro l’abbattimento dei servizi di pubblica utilità

291

Portocannone , petizione popolare: Raccolte centinaia di firme contro l’abbattimento dei servizi di pubblica utilità ,in particolare con questa iniziativa i cittadini si oppongono in maniera decisa alla chiusura prevista per fine maggio dell’unica filiale bancaria presente al paese ,della questione il comitato autorganizzato cittadino e i sindacati SOA e Cub promotori dell’iniziativa hanno esposto oltre che alla direzione generale della stessa anche al prefetto di Campobasso la situazione di disagio già pregressa dato che nel paese non esiste più da tempo la caserma dei carabinieri e nemmeno dei vigili urbani aggravato oggi alla prossima chiusura di altro servizio di pubblica utilità seppur privato dalla unicredit SpA .


Si continua a tagliare e a ridurre servizi a danno di anziani , commercianti e intere famiglie.
Buona parte degli abitanti con questa petizione partecipata dimostrano attaccamento e voglia di riscatto per un paese che ingiustamente sia per la sua storia che per i valori di dignità e laboriosità non merita ulteriori umiliazioni.
Per questo non faremo nessun passo indietro , resteremo uniti , vigili e pronti ad altre iniziative per il bene comune.

Per la Cub Confederazione Unitaria di base provinciale di Campobasso
SOA Sindacato Operai Autorganizzati
Comitato Cittadini Autorganizzati
Il porta voce unitario Andrea Di Paolo

Commenti Facebook