Pietrabbondante continua nel progetto “ Estate Diversa “ e mette sul tavolo la carta vincente: incontro con Gessica Notaro

302

Oggi, nonostante le difficoltà del momento, la Proloco Pietrabbondante e l’Amministrazione Comunale, rilanciano e stilano un cartellone estivo di tutto rispetto e nel solco ormai tracciato : la Cultura.

L’8 agosto Nicola MASTRONARDI parlerà di Sannio e Sanniti sulle note leggiadre del suo ultimo libro “ Figli del Toro “ anticipato dalla giornata dei bambini;

il 10 agosto in piazza Vittorio Veneto interverrà Gessica NOTARO, accompagnato dalla musica di Lino RUFO che interpreterà classici da “ L’Amore Nero”;

il 12 agosto si parlerà di Transumanza; il 13 agosto la piazza vedrà esibirsi i Folkanima e Liana MARINO;

il 14 agosto sempre in piazza Vittorio Veneto, lo chef Nicola VIZZARRI, volto noto della Tv , si esibirà in un cooking show d’alta classe accompagnato dalle note della chitarra di Lino RUFO e da sottofondi senza tempo. Palazzo Carosella nel mentre, ospiterà una mostra fotografica a cura di Francesco LEONE.

Un cartellone che ha visto impegnati i giovani ragazzi della Proloco alle prese con le difficoltà dovute a restrizioni e sicurezza.
Giornata clou, in continuità con gli anni passati per tema ed intensità, sicuramente il 10 Agosto.

Infatti, piazza Vittorio Veneto, location obbligata viste le restrizioni, avrà il piacere di ospitare la nota cantante GESSICA NOTARO, già famosa ma, alla ribalta dei media mondiali, a causa dell’azione negativa dell’uomo che , in una notte d’inverno del 2017, arrogante e intriso di stupida gelosia, ha reso ancora più bello il volto della già bellissima Gessica, sfigurandola con dell’acido spudoratamente “ gettato sul bel volto” dall’allora fidanzato.


Cantante, modella e ballerina, Gessica Notaro ha cominciato giovanissima a farsi strada nel mondo dello spettacolo. L’ex compagno Edson Tavares l’ha aggredita con l’acido nella notte del 10 gennaio 2017, la sua storia è un messaggio di forza e speranza.


Conosciamo meglio la ragazza che con il sorriso si è dimostrata più forte di tutto e tutti!
Gessica nasce il 27 dicembre 1989 da mamma argentina e papà calabrese. La sua vita non è stata semplice per via della morte del giovanissimo padre a causa di una malattia e della dipartita violenta del fratello.

A soli 17 anni, Gessica Notaro, bellissima, partecipa a Miss Italia 2007con la fascia di Miss Romagna. Inizia la sua notorietà e partecipa a diversi i programmi televisivi tra cui: Quelli che,  Ciao Darwin.

Diventa addestratrice di delfini al Delfinario di Rimini, “uno dei lavori più belli al mondo” dichiara in seguito e, l’incontro con il produttore Mauro Catalini, fa si che ella inizi la carriera da cantante. Nel 2018 è concorrente di Ballando con le Stelle, in coppia con il maestro Stefano Oradei. Nel ripercorrere la sua vita però, la notte del 10 gennaio è indelebile e senza possibilità di cancellar la macchia.

Viene aggredita sotto casa, a Rimini, dall’ex compagno Edson Tavares, che la sfregia al volto con dell’acido. Complicati interventi chirurgici e continue cure riescono a riportar un pizzico di luce. Ce l’ha fatta e si è fatta portavoce del messaggio “Questo non è amore“: con la sua storia vuole aiutare tutte le donne che vivono l’incubo che ha vissuto lei. Gessica Notaro dopo l’aggressione non ha perso il sorriso.


“Tavares è stato l’amore più grande della mia vita, nonostante i tradimenti e le difficoltà nel rapporto per via degli atteggiamenti di lui. Ma non riuscivo a lasciarlo. Quando ho iniziato a vedere le cose con lucidità ho preso forza e mi sono decisa a lasciarlo.

Lui mi ha detto: ‘me la pagherai e ti rovinerò la vita senza toccarti con un dito’“, ha raccontato la ragazza in aula durante il processo.

Una storia drammatica che ha dato inizio ad una nuova vita, quella di oggi. Gessica, anche nei momenti più bui ha raccontato la volontà di riprendere a vivere la quotidianità e tornare a cantare prima possibile. Non ha mani smesso di pensare all’amore ed oggi, qualcosa è cambiata.

Lo racconterà a Pietrabbondante il 10 agosto e, le sorprese positive, forse, non termineranno con una semplice affermazione.

Commenti Facebook