Paleolitico di Isernia: in esposizione il dentino di 600mila anni fa

240

 In attesa della sua collocazione definitiva all’interno del nuovo allestimento i cui lavori sono ancora in fase di realizzazione, viene esposto al pubblico nel Museo nazionale del Paleolitico di Isernia il suo reperto più importante: il dentino del bambino di Homo heidelbergensis, vissuto circa 600.000 anni fa. Il dentino – fa sapere la Direzione regionale Musei Molise – è, ad oggi, il reperto umano più antico d’Italia, di importanza eccezionale in quanto costituisce una testimonianza fondamentale per la ricostruzione dei primi popolamenti dell’uomo nel continente europeo.
    Il dentino sarà esposto in una teca dal 14 agosto al 30 settembre, nei giorni di apertura del Museo consultabili sul sito web musei.molise.beniculturali.it/, dalle 8.15 alle 19.15.

Commenti Facebook