Nuova sezione rinnovata del Molise sui libri di storia

419

Grazie ad una lunga collaborazione tra la casa editrice Giunti e l’associazione “Forche Caudine”, il circolo dei molisani a Roma, la nuova edizione del libro “Nel giardino dei saperi”, testo ministeriale nazionale per la scuola primaria, conterrà una sezione completamente rinnovata sul Molise, più ampia e aggiornata.L’associazione, sin dal 2012, aveva rilevato nel testo una serie di inesattezze riguardanti il Molise. Ad esempio si riportava che Agnone fosse circondata da mura o che l’artigianato eccellesse per “lavori in legno”. Tante carenze e omissioni, insomma.La casa editrice, con grande attenzione e disponibilità, ha preso atto delle giuste segnalazioni, invitando l’associazione a collaborare per la nuova stesura, che si sta concretizzando in questi giorni con l’uscita della nuova edizione 2014.

Tra le novità, un’ampia scheda dedicata allo scavo paleolitico di Isernia ed una, più piccola ma significativa, per Pietrabbondante.Riscritto completamente l’artigianato, che riportava vagamente attività tessili e del legno: entrano le lame di Frosolone, le zampogne di Scapoli, i lavori in pietra di Pescopennataro, il tombolo di Isernia. Aggiornamenti significativi anche per le attività produttive e per i prodotti dell’agro-alimentare, con l’ingresso delle quattro “T”: Tartufo, Tintilia, Transumanza e Tratturi.“Spesso basta poco, una mail o una telefonata, per compiere una straordinaria opera di marketing territoriale che coinvolgerà gli studenti della scuola primaria e le loro famiglie a livello nazionale – evidenziano dall’associazione.

Commenti

commenti