Il Molise e i suoi testimoni del gusto a Zurigo: Made in Italy e Sport

921

C’è un’Italia che non ha rivali al mondo grazie alla ricchezza di biodiversità ed alla straordinaria professionalità dei suoi coltivatori produttori e/o trasformatori, ed è l’Italia dei primati delle eccellenze Dop e Igp e quella delle specialità alimentari tradizionali, cioè prodotti registrati tali da almeno 25 anni.Primati difficili da raggiungere per i nostri paesi concorrenti solo se ci sarà una politica che prende a cuore il valore e il significato del territorio, dalla cui salvaguardia e tutela dipende la salvaguardia e tutela delle nostre risorse agroalimentari e non solo, anche di quelle legate alla storia, alla cultura, al paesaggio, alle tradizioni.
Risulta fondamentale una strategia di marketing che dia forza e risultati alle sue azioni di comunicazione e  promozione come quelle che da anni porta avanti Casa Italia Atletica, struttura di marketing territoriale della Federazione Italiana di Atletica Leggera nelle occasioni dei grandi eventi, nazionali e internazionali, di atletica, come il Campionato europeo di Atletica in programma la prossima settimana a Zurigo, in Svizzera.Una vetrina itinerante rappresentativa di 264 eccellenze Dop, Igp, Stg dei 1232 riconosciuti dall’Ue e di ben 4813 specialità regionali ad oggi registrate

Un importante e ricco patrimonio che mostra anche nuove, straordinarie potenzialità dei nostri territori, soprattutto per una regione come il Molise con le sue 5 dop (Olio extravergine di oliva “Molise”; “Caciocavallo Silano”; “Mozzarella” e “Ricotta di Bufala Campana”; “Salamini Italiani alla Cacciatora”), una Igp “Vitellone bianco dell’Appennino centrale” e la forza di ben 159 specialità (13a fra le Regioni italiane), alcune delle quali hanno tutte le caratteristiche per essere riconosciute Dop o Igp.

I prodotti che saranno oggetto di presentazioni a Casa Italia Atletica e nei ristoranti italiani a Zurigo gemellati durante la competizione sportiva grazie al marchio Ospitalità Italiana sono:

-l’olio dop “Molise” della varietà “Gentile di Larino” della Cooperativa olearia larinese;

-i grandi vini Doc e Igt di aziende aderenti al Movimento del Turismo del Vino, “Angelo D’Uva, vignaiolo in Larino”, “Borgo di Colloredo” di Campomarino, “Campi Valerio” di Monteroduni, Cantina “Valtappino di Campobasso, “Catabbo” di San Martino in Pensilis, “Cianfagna” di Acquaviva Collecroci, “Cieri Camillo” di Termoli, “Cipressi” di San Felice del Molise, “Masserie Flocco” di Portocannone e “Terresacre” di Montenero di Bisaccia;

-la “Ventricina” di Casa Florio di Montecilfone;

-i “confetti e i “dolci al cioccolato” di  Dolceamaro di Monteroduni;

-il “caffè” Camardo di Ripalimosani.

Commenti Facebook