Il magnesio e i benefici sulla salute

188

Il magnesio è un micronutriente, nonché un minerale che si trova in maniera abbondante nel nostro organismo. Ha un ruolo importante in diverse reazioni fisiologiche e partecipa alla sintesi di più di 300 enzimi che regolano le diverse reazioni biochimiche.  La maggior parte dei minerali, tra cui calcio, potassio e sodio, necessita della presenza di magnesio per svolgere al meglio la propria funzione.
In particolare Calcio e Magnesio lavorano insieme. Purtroppo, gli stress causati dalla vita moderna e da regimi alimentari non equilibrati riducono le riserve di magnesio velocemente, molto più velocemente delle riserve di calcio.

E’ necessario all’assorbimento del fosforo, del calcio e del potassio, regola il pH e favorisce l’assunzione di vitamina C, B ed E, come anche di vitamina D, grazie alla quale si ha un maggior assorbimento di magnesio da parte del nostro organismo. Quindi, per fare in modo che il corpo funzioni come si deve, abbiamo necessariamente bisogno del magnesio. In aiuto ci viene l’alimentazione.

Le funzioni più importanti del magnesio

Il magnesio è necessario per importanti processi biochimici quali, per citarne alcuni, la digestione, la sintesi proteica, la produzione di energia cellulare e il metabolismo del glucosio. Come spiegato sopra è la chiave per il giusto utilizzo del calcio e del potassio e di molti altri nutrienti. Riassumendo, quali sono le funzioni più importanti di questo minerale? Il magnesio contribuisce

a ridurre stanchezza e affaticamento
al normale funzionamento del sistema nervoso
alla normale funzione muscolare
al mantenimento di ossa e denti
alla normale sintesi proteica
all’equilibrio elettrolitico
al metabolismo energetico
alla normale funzione psicologica

Assumere il magnesio con l’alimentazione:
Il magnesio è particolarmente presente nei seguenti alimenti:
cereali integrali (i cereali raffinati, invece, ne sono quasi del tutto privi);
grano saraceno e miglio;
verdure a foglia verde (spinaci, cavoletti di Bruxelles, bietola, rucola, cicoria, broccoli);
frutta fresca (banana, melone, uva, more, lamponi, fragole, ciliege) ed essiccata (datteri, fichi secchi e albicocche secche);
legumi (in particolare soja, lenticchie, ceci, fagioli bianchi e borlotti);
semi oleosi (sesamo, zucca e girasole);
cacao puro;
sale marino integrale.

Magnesio: quando non assumerlo
L’eccesso di magnesio viene eliminato attraverso i reni, quindi difficilmente si avranno problemi di sovra dosaggio. In caso, però, di problemi legati ai reni, è sempre consigliabile fare attenzione all’assunzione di magnesio e chiedere consiglio al proprio medico. Attenzione, inoltre, all’effetto lassativo che ha il magnesio, soprattutto se il fisico è già debole.

Commenti Facebook