Guardia di Finanza: società non assolve gli obblighi tributari, scatta il sequestro di un immobile

506

gdfComplessa operazione di servizio in materia di polizia economica e finanziaria conclusa nelle ultime ore dalla Tenenza di Larino. Una società con sede nell’area frentana, ed operante nel comparto edile, a fronte di ingenti operazioni imponibili relative agli anni 2008 e 2009, ha omesso il versamento all’Erario di imposte pari a circa 200mila Euro.L’attività ispettiva ha interessato il periodo 2007-2010 ed ha permesso, tra l’altro, di focalizzare specifiche infrazioni alla normativa penale tributaria (art. 10 ter D.Lgs. 74/2000, omesso versamento di IVA), cui è seguita la segnalazione all’Autorità Giudiziaria di Larino del legale rappresentante della società.

L’attività dei Finanzieri è poi immediatamente proseguita in un’ottica finalizzata a garantire il credito erariale: l’attento monitoraggio dei beni e delle disponibilità riconducibili al responsabile aziendale, allo scopo di consentire alla preposta Autorità la predisposizione di opportune misure di sequestro preventivo. Veniva così individuato un immobile nella città di Imola (MO), che il responsabile aziendale aveva trasferito nella disponibilità di un parente proprio negli anni passati, e comunque alla vigilia dell’articolato disegno di “infedeltà fiscale”.Minuziosi riscontri incrociati (relativi anche alle intestazione delle utenze domestiche) hanno permesso di delineare un preciso quadro probatorio, grazie al quale la Magistratura frentana ha disposto il sequestro preventivo –ex art. 321 C.P.P.- dell’immobile in questione.

Commenti Facebook