Dottorato di Ricerca UniMol: offerta scientifica di rilievo, innovativa e internazionale

296

Il continuo e a volte repentino processo di cambiamento che caratterizza l’odierna società in tutti i suoi aspetti, disegna una complessità crescente di aspettative, competenze, risposte e considerazioni. Imporsi di dire più “sì” alla scienza, alla ricerca significa contribuire a forgiare talenti che sappiano adattarsi a una realtà in così profonda e rapida trasformazione.

Ricerca ed innovazione sono la chiave per assicurare questa visione prospettica e di crescita, un binomio in grado di allinearsi al continuo dinamismo che caratterizza le nuove richieste di competenze e di favorirne, allo stesso tempo, le capacità di trasformazione. Il Dottorato di Ricerca, il più alto grado di istruzione previsto nell’ordinamento accademico italiano, offre certamente lo slancio per questo decisivo “salto di qualità” e ne rappresenta l’esempio più lampante.

In questo contesto si inserisce il XXXVI ciclo dei corsi di Dottorato di Ricerca dell’Università degli Studi del Molise, riferito all’a.a. 2020-2021, con un ventaglio di offerte scientifiche di rilievo, consolidate, innovative e internazionali, tra opportunità, vantaggi e borse di studio.

Dal 1 luglio dunque, al via le domande per cogliere e raccogliere tali opportunità con l’ammissione ai cinque corsi di Dottorato di Ricerca UniMol. Si spazia dalla Biologia e dalle Scienze applicate, all’Ecologia e Territorio; dall’Innovazione e Gestione delle risorse pubbliche, alle Tecnologie e biotecnologie agrarie per passare poi alla Medicina traslazionale e clinica, prevedendo per ognuno stage all’estero e la frequenza di laboratori di ricerca.

Più ampie e variegate le tematiche riferite al dottorato in Innovazione e Gestione delle risorse pubbliche che – con i suoi diversi curricula: scienze giuridiche e manageriali, Governo e relazioni internazionali, Scienze delle istituzioni e comunicazione interculturale, Scienze umane, storiche e della formazione e come ultimo Patrimonio culturale e sviluppo del turismo – consente una scelta ancor più approfondita, mirata e specifica.

In ogni caso una più completa panoramica relativa ai singoli bandi, alle procedure amministrative, ai posti disponibili, alle modalità di registrazione, di presentazione della domanda e di ammissione, al calendario delle prove concorsuali ed alla tipologia dei titoli richiesti per la partecipazione, può essere acquisita direttamente nella sezione del sito istituzionale dedicata ai Dottorati di Ricerca.

Oltre alle borse di studio dell’Ateneo, tra le novità di quest’anno anche la disponibilità di borse INPS. Il 20 agosto 2020 (entro le ore 12.00), il termine di scadenza per la presentazione delle domande.

Commenti Facebook