don Luigi Mastrodomenico lascia la comunità di Montenero, i cittadini esprimono diniego alla scelta della Diocesi

985

“L’amaro in bocca”. Vogliamo iniziare cosi questo nostro monito all’indomani dell’adunanza dei fedeli che nello scorso pomeriggio in maniera volontaria e pacifica si è ritrovata nei pressi antistanti la parrocchia di San Paolo Apostolo. Il denominatore comune che ha spinto l’aggregazione spontanea di svariate centinaia di partecipanti è l’arrivederci mal digerito a don Luigi Mastrodomenico. Il parroco è destinato ad una nuova missione presso la parrocchia di Santa Maria degli Angeli in Termoli. “Don Luigi ha iniziato un lodevole cammino a Montenero aggregando giovani e meno giovani in un percorso di fede che ha fatto riavvicinare mole persone (di cui molti atei) alla dottrina cristiana. Purtroppo negli ultimi anni nella nostra beneamata cittadina si verificano troppi avvicendamenti ecclesiastici che destabilizzano la comunità dettando un clima di sconforto e disorientamento tra i fedeli. Dopo don Stefano Chimisso, don Stefano Rossi, don Pio di Rosario, don Elio Moretti, don Luciano Pescatore e don Marcello di Giuseppe a Montenero ci si prepara ad un nuovo arrivederci. Troppi cambi in pochi anni. La popolazione nella scorsa giornata ha lanciato in maniera silenziosa il proprio diniego a tali scelte, ovviamente senza criticare e giudicare le decisioni ecclesiastiche diramate dalla Diocesi, e nello stesso tempo ha reso gratitudine all’ottimo lavoro svolto in questi due anni da don Luigi. È la prima volta che la comunità si riunisce per dimostrare solidarietà verso un parroco a fine mandato, forse perché in breve tempo è riuscito ad entrare nei cuori di tutti. Magari ci fosse un ripensamento…” ( cittadini di Montenero)

Commenti Facebook