Digitale terrestre. Di Pietro: necessario riportare l’argomento all’attenzione del governo regionale e nazionale

381

di pietro cons regIl vice presidente del Consiglio regionale Cristiano Di Pietro è tornato ad occuparsi del problema riguardante il segnale del digitale terrestre in Molise. Lo ha fatto attraverso una mozione,  risalente allo scorso mese di ottobre e votata all’unanimità nel corso dell’ultimo Consiglio regionale, intesa ad impegnare la Giunta  alla sensibilizzazione del Governo e del Ministero dello sviluppo economico rispetto a tale problematica. Il vice presidente Di Pietro ha evidenziato, in particolare, la necessità di riportare l’argomento all’attenzione del governo regionale e nazionale  dal momento che ancora oggi, a distanza di oltre un anno dallo switch-off,  si continuano a registrare disservizi a seguito dell’avvento del digitale terrestre.

“Più volte l’IdV è intervenuta in merito – ha ricordato – anche attraverso interrogazioni parlamentari a firma dell’on. Di Pietro. Purtroppo, però, nessuna delle nostre sollecitazioni all’allora ministro Passera ha ottenuto riscontro. Oggi siamo una  forza politica extra parlamentare e non siamo più in condizione di poter  intervenire direttamente in parlamento, ma possono farlo i nostri rappresentanti alla Camera e al Senato.Non è accettabile che in questa regione i cittadini, che peraltro pagano il canone Rai, non possano usufruire del servizio.  Detto questo, esprimo soddisfazione per il voto positivo ottenuto nell’ambito dell’assise di sabato u.s.  che impegna il presidente della Giunta Frattura a farsi portavoce nei confronti del Governo nazionale affinché il problema possa essere risolto. Resto fiducioso negli effetti che tale impegno otterrà, ma se questo non dovesse bastare, l’Italia dei Valori è pronta a farsi promotrice di una iniziativa di raccolta firme contro i disservizi del digitale terrestre”.

Commenti Facebook