Autoimprenditorialità : arrivano le agevolazioni per imprese giovanili e femminili

543

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 206 del 5 settembre 2015, è stato pubblicato il Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico n. 140 dell’8 luglio 2015, con il quale sono stabiliti i criteri e le modalità per la concessione delle agevolazioni a sostegno dell’autoimprenditorialità, sulla base di quanto sancito dall’articolo 24 del Decreto Legislativo n. 185/2000. Finalmente una notizia positiva – annuncia la Consigliera di Parità della Regione Molise Giuditta Lembo – premiare il coraggio di tante donne e giovani che nonostante il lungo e difficile periodo di crisi, hanno continuato a far riconoscere al Molise il primato nella gestione d’Impresa soprattutto “ in rosa”. Beneficiarie delle nuove agevolazioni sull’auto-imprenditorialità sono le imprese costituite in forma societaria (incluse le società cooperative), la cui compagine sociale sia costituita, per oltre la metà dei soci o delle quote di partecipazione, da soggetti in età compresa tra i 18 e i 35 anni, ovvero da donne. Le società, inoltre, devono essere costituite da non più di 12 mesi dalla data di presentazione della domanda per la richiesta delle agevolazioni. Sono ammissibili alle agevolazioni le iniziative che prevedono programmi di investimento non superiori a 1.500.000,00 euro, relativi alla produzione di beni nei settori dell’industria, dell’artigianato e della trasformazione di prodotti agricoli, la fornitura di servizi, il commercio e turismo, e le attività riguardanti la filiera turistico-culturale e l’innovazione sociale.
Sono altresì agevolabili le spese necessarie alle finalità del programma di investimento, sostenute dall’impresa a decorrere dalla data di presentazione della domanda, relative all’acquisto di beni, materiali e immateriali, e servizi. Le imprese che avranno diritto alle agevolazioni – continua a spiegare la Consigliera Lembo nel suo comunicato – potranno usufruire “di un finanziamento agevolato per gli investimenti, ad un tasso pari a zero, della durata massima di otto anni e di importo non superiore al settantacinque per cento della spesa ammissibile” (articolo 8, comma 1, Decreto n. 140/15). Il finanziamento sarà restituito “senza interessi, secondo un piano di ammortamento a rate semestrali costanti posticipate, scadenti il 31 maggio e il 30 novembre di ogni anno” (articolo 8, comma 2, Decreto n. 140/15). Il Decreto sull’auto-imprenditorialità del Ministero dello Sviluppo Economico n. 140 dell’8 luglio 2015 entrerà in vigore dal 20 settembre 2015. Una notizia – prosegue la Lembo- che ci incoraggia a proseguire in questa direzione visto che uno degli ostacoli maggiori che incontrano soprattutto i giovani che vogliono cimentarsi con un discorso d’impresa è proprio l’accesso al credito!

Commenti Facebook