Appalti e Servizi di pulizia nelle scuole. Convocata riunione per il 10 febbraio

512

puliziascuoleLa Conferenza degli Assessori Regionali all’Istruzione coordinata dal Vice Presidente della Regione Toscana, Stella Targetti, ha posto con forza il problema dei servizi di pulizia nelle scuole italiane affidate a ditte esterne e a precari che da 15 anni sono costretti a operare in condizioni contrattuali penalizzanti. Ex – lavoratori socialmente utili che il Ministero dell’Istruzione non ha mai stabilizzato preferendo utilizzare prima un contenitore del movimento cooperativo e dal 1° marzo prossimo una nuova impresa privata del sistema CONSIP.

Con una simile scelta non si garantisce un servizio di pulizia e vigilanza adeguato nelle scuole e si scarica sul personale precario l’obbligo di assolvere a delle funzioni essenziali senza garantire certezze e prospettive. Su questi temi si sono mobilitati anche gli 80 lavoratori ex – LSU impegnati nelle scuole molisane coinvolti in questo cambiamento d’appalto con i relativi rischi per il numero delle ore lavorate e per il mantenimento del posto di lavoro.
Per affrontare la vertenza, il Vice Presidente della Giunta Regionale Michele Petraroia, già intervenuto ufficialmente sulla questione sia a livello nazionale nei confronti del Ministero dell’Istruzione e sia con una nota indirizzata all’Ufficio Scolastico Regionale ha accolto la richiesta di FISASCAT – CISL e FILCAMS – CGIL convocando le parti per il 10 febbraio alle ore 16.30 presso l’Assessorato al Lavoro.

Commenti Facebook