Ance Molise: contributi alle imprese per SOA e qualità

1001

L’Ance Molise, l’associazione dei costruttori edili più rappresentativa sul piano regionale e nazionale, comunica che la Cassa Edile del Molise, l’organismo di derivazione Ance che gestisce prestazioni in favore delle maestranze del settore, ha stanziato contributi per le imprese iscritte per l’attestazione o il rinnovo dell’attestazione S.O.A., e per ottenere la certificazione di qualità per partecipare alle gare d’appalto di lavori pubblici.
“E’ un’azione importante – afferma Umberto ULIANO, Presidente dell’Ance Molise – che aiuta effettivamente, e non a parole, le imprese edili in un momento, come questo, di grande difficoltà legato alla grave crisi che attraversa il comparto delle costruzioni regionale. Un supporto vero che supplisce ad iniziative che in altri contesti sono varate dalle istituzioni pubbliche”.
Da tempo l’Ance Molise sta portando avanti iniziative mirate che, oltre ad affrontare tutte le problematiche connesse all’attività edilizia nel suo complesso, scende in campo per difendere le imprese di costruzione aiutandole a restare sul mercato.
“La misura è frutto di un’intesa sindacale che ha raggiunto due risultati: il primo si sostanzia nel contributo diretto alle imprese edili iscritte alla Cassa Edile del Molise; l’altra riguarda la formazione, con un programma molto corposo ed articolato che partirà a breve e che sarà rivolto, gratuitamente, a tutte le imprese iscritte alle Cassa Edile del Molise”.
Da qualche settimana ha inoltre preso il via il Master sul Responsabile del procedimento in materia di lavori pubblici che l’Ance Molise sta realizzando con l’Università degli Studi del Molise e che sta registrando un riscontro molto positivo.
“Ma non ci fermiamo qui – conclude Uliano. Stiamo ragionando su ulteriori misure per aiutare le imprese a uscire dalle difficoltà del momento. In particolare, per i lavori di ricostruzione post-sisma abbiamo lanciato l’idea, molto apprezzata, di costituire un fondo di rotazione garantito dalla FinMolise per evitare il problema del ritardo nei pagamenti, fornendo alla Regione la nostra collaborazione e alle imprese edili un sostegno concreto”.

Commenti Facebook