60 volontari e 50 sacchi di rifiuti: un successo la mobilitazione per pulire la spiaggia di Montenero

174

Non solo plastica ma bottiglie di vetro, copertoni, giocattoli, indumenti, perfino un televisore: il “bottino” dei volontari che ieri mattina, 18 aprile, si sono mobilitati in massa per ripulire la spiaggia di Montenero di Bisaccia da micro e macro rifiuti. 50 sacchi pieni e tanti rifiuti speciali e ingombranti, raccolti da 60 volontari di ogni età, provenienti anche da oltre confine.


“Una mattinata fantastica che ha superato ogni aspettativa, e spero possa aver aperto una nuova riflessione in chi l’ha vissuta” racconta la referente locale dell’associazione, Mary Di Vincenzo. La raccolta sul lato nord, prevista inizialmente, è stata annullata per la presenza di due nidi di fratino. I partecipanti dunque, dopo il ritrovo, si sono avviati lungo il tratto di spiaggia a sud del porto turistico armati di guanti, sacchi e bastoni, per arrivare fino alla foce del fiume Trigno.

L’ultimo tratto, non protetto da frangiflutti, è stato quello in cui si è rivelata la massima presenza di rifiuti. Ma la provenienza degli stessi non è solo dal mare, anzi, è evidente un abbandono deliberato, in particolare per gli ingombranti.


I sacchi sono stati temporaneamente depositati presso l’infopoint della Marina Sveva e oggi saranno ritirati dalla ditta Giuliani Environment e smaltiti correttamente secondo la suddivisione delle frazioni merceologiche.


Mary Di Vincenzo a nome dell’associazione Plastic Free Odv ringrazia “tutti quelli che hanno messo a disposizione il loro tempo in questo che è solo il primo di una serie di eventi: ne prevediamo un prossimo già prima dell’estate, in attesa di settembre quando ci sarà la nuova data nazionale”.

Commenti Facebook