Testamento (M5S): Ripartiti tra le Regioni gli 85 milioni di euro stanziati nel Decreto Ristori per la Didattica Digitale Integrata

143

“La Ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina ha firmato il decreto che assegna alle scuole gli 85 milioni di euro stanziati dal “Decreto Ristori” per la didattica digitale integrata, fondi che saranno utilizzati per l’acquisto di dispositivi digitali e strumenti per le connessioni da fornire in comodato d’uso alle studentesse e agli studenti meno abbienti.

La distribuzione delle risorse verrà fatta tenendo conto del numero di alunni di ciascun istituto e di alcuni specifici indicatori Ocse che consentono l’individuazione delle scuole con maggior disagio economico e meno dotazioni digitali.

Questo nuovo stanziamento consentirà alle scuole, qualora ne abbiano bisogno, di acquistare oltre 200mila nuovi dispositivi e 100mila connessioni. Al Molise sono destinati 481.312,60 euro.
Lo afferma Rosa Alba Testamento, Portavoce molisana del MoVimento 5 Stelle componente della Commissione Cultura, Scienza e istruzione di Montecitorio.

“In questi mesi – continua la Portavoce – il Ministero dell’Istruzione non ha mai smesso di investire sul digitale a scuola, capitalizzando gli sforzi fatti durante la sospensione delle attività didattiche in presenza e cercando di trasformare la crisi in opportunità, con interventi che resteranno in dotazione alle scuole e anche attraverso la formazione del personale.
In particolare, grazie ai finanziamenti assegnati da marzo, sono stati già acquistati 432.330 dispositivi e oltre 100mila connessioni. Inoltre le scuole hanno acquistato device e tecnologie anche con i 331 milioni di euro erogati direttamente agli Istituti per la ripartenza di settembre e hanno poi in dotazione nei loro laboratori 1,2 milioni di ulteriori dispositivi che sono stati già messi a disposizione degli studenti durante la prima fase dell’emergenza sanitaria.
Altri strumenti saranno resi disponibili attraverso specifici avvisi a valere sulle risorse PON che consentiranno il noleggio di altri supporti didattici digitali per questo anno scolastico” – conclude Testamento.

Commenti Facebook