Romagnuolo (FdI): il mio ordine del giorno per aiutare gli emodializzati molisani, bocciato anche dalla Calenda

155


” Desidero informare i dirigenti e gli iscritti all’Aned Onlus molisana, che tanto clamore stanno suscitando con la loro dura presa di posizione, che in occasione dell’approvazione della legge di stabilità, ho personalmente presentato un mio ordine del giorno dove chiedevo un sostanzioso aiuto di risorse da destinare al trasporto di persone  bisognose e in difficoltà. E, mi riferisco ai tanti emodializzati molisani.

La cosa che ritengo invece gravissima ed ingiustificata, è che la prima a bocciare la mia richiesta è stata proprio la Calenda che nel passato ha sempre cercato di apparire come il difensore di questi malati mentre, nel momento decisivo del bisogno, invece di votare favorevolmente il mio ordine del giorno ha votato indegnamente contro”.

È quanto dichiarato da Aida Romagnuolo Consigliere regionale di Fratelli d’Italia.

“A questo punto devo dedurre- ha continuato Romagnuolo- che le originarie prese di posizione della Calenda a difesa di queste persone erano del tutto strumentali e opportunistiche, erano solo aria fresca, erano solo parole e parole. Probabilmente, ha concluso Romagnuolo, la Calenda all’atto della scelta di schierarsi con le famiglie degli emodializzati molisani, ha preferito votare contro di loro invece di mettere in discussione la sua comoda poltrona acquisita nel vergognoso modo che tutti i molisani ricordano e, che in futuro, sicuramente ricorderanno”.

Commenti Facebook