Politica:/ Aida Romagnuolo: “Senologia e punto nascita non si toccano”

122

Dalla consigliera regionale Aida Romagnuolo riceviamo e pubblichiamo
“Oggi, come sempre, sarò solo a fianco dei comitati, di Emilio Izzo, di Staniscia e delle donne e degli uomini molisani che protestano per difendere il loro e il nostro diritto alla salute. Il reparto di senologia di Isernia, così come il punto nascite di Termoli, devono restare operativi e non si devono toccare, non possono essere chiusi. La politica molisana, si deve assumere le proprie responsabilità, quella politica che nomina i direttori dell’Asrem, adesso non può più fare lo scarica barile, perché noi Consiglieri Regionali siamo pagati per risolvere i problemi dei cittadini e non per crearli. Non servono più le parole e le mancate promesse, oggi servono i fatti in un Molise che sta morendo, un Molise che di questi passi non ha più una via di scampo. Le sorti della nostra Regione, quindi, non possono più essere decise dai direttori Asrem manipolati dagli interessi del politico di turno, oppure dai soliti ragionieri che occultano il reale stato di bisogno dei pazienti, degli ammalati. Adesso basta ipocrisia, basta fare i biscazzieri e giocare su più tavoli. Se si è incapaci di risolvere il problema sanità, lavoro, viabilità, scuole sicure, asilo nido gratis per tutti e fermare i tanti giovani che vanno via dal Molise, meglio che si torni al voto e vediamo chi viene rieletto”.

Commenti Facebook