Iniziative occupazionali dei precari del Sistema Regione Molise, Scarabeo presentata interrogazione sul Piano del fabbisogno di personale

215

La Giunta Regionale ha approvato il Piano del fabbisogno di personale per il triennio 2018-2020, uno dei principali atti di programmazione a cui devono fare fronte le Pubbliche amministrazioni.

Con il provvedimento in questione vengono definite le iniziative occupazionali per il personale con qualifica dirigenziale e non dirigenziale. Con la D.G.R n. 289 del 29/07/2019, e stato stabilito il fabbisogno di detto personale attraverso iniziative occupazionali consistenti in: concorso pubblico per centro funzionale per 14 unità, ulteriore concorso pubblico per 28 unità, mobilità e progressione verticale per 9 unità.

Successivamente, con la Determinazione n. 68 del 07/08/2019 del Direttore del III Dipartimento, viene intrapresa la strada dei concorsi pubblici con l’approvazione e relativa pubblicazione dell’elenco provvisorio dei candidati ammessi e non ammessi. Ad oggi, però, contrariamente a quanto previsto e disposto con le D.G.R. n.221/2018 e n. 447/2018, che stabilivano di attivare le procedure di cui all’art. 20 del D.Lgs n. 75/2017 (c.d. decreto Madia), e prima ancora che fosse terminata l’attività di ricognizione dei precari, la Giunta Regionale con la citata delibera n. 289 del 29/07/2019 ha attivato un iter diverso, attraverso l’indizione di concorsi. Pur comprendendo che detto Decreto Legislativo, prevede la possibilità di garantire un accesso dall’esterno attraverso procedure concorsuali, non mi sono chiare le ragioni di questa repentina decisione e pertanto ho inteso presentare un’interrogazione a risposta scritta e orale al Presidente della Giunta Regionale.

Mi pare altresì opportuno conoscere quali attività sono state poste in essere ed eventualmente programmate, per concludere il procedimento avviato con la DGR 447/2018 che vede ad oggi solo la pubblicazione di un elenco provvisorio di candidati ammessi e non ammessi (Determinazione del Direttore del III Dipartimento n. 68 del 07/08/2019). Infine, considerato che solo con la conclusione di detto procedimento la Regione Molise è in grado di avere piena contezza del numero dei precari che possiedono i requisiti ai sensi del Decreto Madia, vorrei conoscere il numero esatto dei precari del c.d. “Sistema Regione Molise” (ricomprendente non solo la Regione ma anche gli Enti di cui alla L.R. n. 16/2010 e s.m. e i.), ad oggi in servizio che possiedono, distintamente, i requisiti di cui al comma 1 e comma 2 del D.Lgs. 75/2017.

Massimiliano Scarabeo

Commenti Facebook