Economia/Federico (M5S): dal Governo misure per aziende e Partita Iva. Progettiamo la ripresa del paese in sicurezza

262

Dopo il sostegno ai cittadini più in difficoltà, il Governo interviene- afferma in una nota il parlamentare molisano del M5S Molise Antonio Federico – a sostegno di aziende e professionisti. Il Decreto Liquidità, che ieri ha avuto il via libera in Consiglio dei Ministri, delinea un piano straordinario di rilancio pensato per tutelare imprenditori, commercianti, artigiani e autonomi, salvaguardare l’export e tutti quei settori che costituiscono la spina dorsale del nostro sistema produttivo.
Si tratta di un provvedimento decisivo perché consentirà di mobilitare 400 miliardi di euro a beneficio delle imprese: 200 per il mercato interno e 200 per sostenere le esportazioni, quindi il Made in Italy nel mondo.
Se consideriamo i 350 miliardi mobilitati con il ‘Cura Italia’, parliamo di una operazione complessiva da 750 miliardi di euro.
Il Decreto Liquidità – continua Federico – semplifica l’iter per accedere ai finanziamenti e potenzia il Fondo centrale di garanzia per PMI e autonomi, rispondendo al bisogno immediato di liquidità per tante categorie.
In questo senso è stata varata una misura determinante: fino a 25.000 euro di prestito, la garanzia dello Stato sarà al 100 per cento. La procedura per l’erogazione del credito sarà immediata, priva di vincoli o di valutazioni di merito di credito. Significa che il piccolo imprenditore, il commerciante, l’idraulico, l’artigiano e il professionista potranno richiedere liquidità immediata alla propria banca, la quale non dovrà preoccuparsi di valutare il profilo di rischio del debitore perché dietro c’è lo Stato, in prima persona.
Per le imprese che hanno meno di 500 dipendenti, come detto abbiamo rafforzato uno strumento che le imprese conoscono già e che utilizzano: il Fondo centrale di garanzia, con la possibilità di un prestito fino a 5 milioni di euro e la garanzia dello Stato del 90 per cento. Inoltre è stata creata un’altra sezione più ampia, in cui garantiamo gli affidamenti fino a 800.000 euro: in questo caso la garanzia prestata dallo Stato è del 90 per cento, ma si arriva al 100 per cento con la garanzia di Confidi.
Il Decreto Liquidità – conclude Federico – contiene anche la sospensione di contributi, pagamenti fiscali e ritenute per i mesi di aprile e maggio oltre che l’estensione di una normativa fondamentale come il golden power che consente allo Stato di opporsi all’acquisizione estera di quote azionarie in imprese italiane strategiche.
Il Governo è al lavoro per tutelare il Paese e progettarne in sicurezza la ripresa economica. La strada intrapresa è lunga, ma è quella giusta.

Commenti Facebook