Crisi di Governo: Conte ottiene la fiducia

147

Giorno decisivo oggi, per il Governo Conte. L’ esecutivo ha passato il primo scoglio a Montecitorio con 321 si e 259 no, ottenendo la maggioranza assoluta, fissata a 315, superandola per 6 voti. Poi la votazione è passata al Senato, dove non senza caos il risultato è stato 156 si ( compresi 3 senatori a vita e 2 senatori di FI), 140 no, astenuti 16. Il risultato è di sotto della maggioranza assoluta 161 voti, ma al disopra della maggioranza relativa, questo consente al Premier Conte di continuare a Governare, ma sicuramente con una analisi da fare.

Hanno votato a favore dell’esecutivo tutte le componenti di maggioranza – Pd, M5s, Leu, il gruppo Autonomie e il Maie – quello di tre senatori a vita (Mario Monti, Elena Cattaneo e Liliana Segre) due senatori di Forza Italia Maria Rosaria Rossi e Andrea Causin, subito espulsi da Antonio Tajani, e favorevole anche Riccardo Nencini, socialista d’Italia Viva che ha concesso a Matteo Renzi di formare il suo gruppo al Senato.

In tarda notte anche un messaggio di Conte: “Il Governo ottiene la fiducia anche al Senato. Ora l’obiettivo è rendere ancora più solida questa maggioranza. L’Italia non ha un minuto da perdere. Subito al lavoro per superare l’emergenza sanitaria e la crisi economica. Priorità a piano vaccini, Recovery Plan e dl ristori”. Lo scrive in un tweet il premier Giuseppe .

Commenti Facebook