Contributo a sostegno delle famiglie disagiate per favorire l’attività sportiva, pdl presentata dalla Romagnuolo

372

Il C onsigliere Aida Romagnuolo ha presentato una proposta di legge regionale – contraddistinta con il n. 115 – concernente : “ Contributo a sostegno delle famiglie disagiate per favorire l’attività sportiva ” . Il diritto allo sport – si legge nella relazione illustrativa della pdl – deve tradursi per ogni essere umano non solo in un’enunciazione di un astratto principio, ma deve rappresentare , soprattutto nelle aree più disagiate del Paese, una via maestra da seguire per lo sviluppo della persona e della dignità umana. Al giorno d’oggi, però, anche lo sport comport a delle spese importanti. O neri che non sempre i ragazzi e le loro famiglie possono sostenere . L ’ intervento legislativo , quindi, si prefigge , attraverso un mirato alle famiglie, l ’ intento di rendere lo sport accessibile a tutti . P ertanto l ’ art. 1 della pdl isti tuisce una linea di finanziamento per bambini e ragazzi tra i 6 e i 16 anni, impossibilitati per ragioni economiche a svolgere attività sportiva. V iene poi prevista una riserva del 10% delle risorse stanziate per i soggetti disabili. L ’ articolato prevede inoltre che il contributo venga concesso sulla base delle opportune rendicon t azioni delle spese sostenute per attività sportive che : prevedano il pagame nto di quote di iscrizione e/o di frequenza; abbiano una durata continuativa di almeno sei mesi; siano tenuti da associazioni o società sportive dilettantesche iscritte nel Registro Nazionale del Coni. E ’ previsto infine che i Comuni che intendo aderire all’iniziativa , s upport ino le famiglie nella successiva fase di presentazione della domanda e per la gestione operativa della misura. L ’ iniz iativa legislativa passa ora al vaglio delle C ommissione consiliare competente che dopo l ’ attività istruttoria e l ’ espressione del parere di rito la invierà all ’ esame del C onsiglio regionale per le determinazioni con c lusive.

Commenti Facebook