Caso Biocom: indagati Paolo Frattura e Vittorio Del Cioppo

1210

frattura presidenteLa notizia del giorno, ripresa anche da più testate è questa: Il governatore del Molise, Paolo Di Laura Frattura, è indagato dalla Procura di Campobasso per malversazione a danno dello Stato e appropriazione indebita. L’inchiesta verte sui contributi pubblici concessi alla società BioCom che tempo fa aveva tra i propri soci lo stesso presidente della Regione, e che doveva realizzare una centrale a biomasse. Tra gli indagati figura anche il commercialista Vittorio Del Cioppo.”I loro nomi – come si legge in un dispaccio dell’agenzia Ansa – sono stati iscritti sul registro degli indagati a metà gennaio, ma solo nelle ultime ore si è avuta conferma da fonti della Procura”. Secondo quanto si apprende, il sostituto Papa ha delegato la Digos di sentire diverse persone come testimoni, tra cui anche l’ex governatore Michele Iorio.

La BioCom ricevette 265milaeuro dalla Regione, ma il progetto fu bloccato  perché il Comune di Termoli non concesse il permesso di costruire. Le indagini in corso, partite da un esposto, dovranno chiarire dove è finito il denaro in questione e verificare, nel caso sia stato speso in quale modo la BioCom lo abbia utilizzato.
Per quanto riguarda il caso BioCom tutto  inizia nel 2006, quando Paolo  Frattura, non ancora sceso in politica,   entrò nella società diventandone amministratore unico. Nel 2011 la messa in liquidazione della società e le dimissioni da amministratore dell’attuale governatore, a cui è seguita la nomina di Del Cioppo a liquidatore. Nel marzo 2013, mentre l’attività di liquidazione prosegue, Frattura cede a Del Cioppo le quote per la somma pare di 800 euro.

Commenti Facebook