Associazione ex Consiglieri regionali: si celebri il Cinquantenario dell’elezione della prima Assemblea legislativa

355

L’Associazione ex Consiglieri regionali in vista del 7-8 giugno 2020, cinquantesimo anniversario dell’elezione e quindi della piena operatività dell’Assemblea legislativa regionale del Molise, ha voluto raccomandare alle Istituzioni politico-amministrative e culturali la opportunità di intraprendere iniziative atte a rievocare i cinquant’anni di produzione normativa regionale, di pianificazione territoriale, di sviluppo di azioni di sostegno socio-economico e di programmazione sanitaria.


Tutte attività conseguenti all’ottenimento dell’Autonomia regionale del 1963 –ha detto Gaspero Di Lisa, Presidente dell’Associazione ex Consiglieri regionali – che hanno cambiato il volto del Molise, determinandone la condizione socio-economica di oggi, che, pur con le sue difficoltà, è infinitamente migliore di quella del dopoguerra o degli anni Sessanta.


Per l’Associazione ex Consiglieri regionali occorre tenere memoria del passato, per poter opportunamente delineare le linee di sviluppo del futuro. Linee che devono tenere conto delle conquiste ottenute, oltreché delle peculiarità ambientali, demografiche, sociali e culturali. Il tutto al fine di creare una coralità che veda coinvolte sia le istituzioni pubbliche che private, per generare nuova linfa culturale e operativa: premesse di una crescita sostenibile e diffusa per l’intero territorio regionale.


A tal fine, Di Lisa ha dato notizia di aver chiesto di essere audito dal Presidente dell’Assemblea consiliare, Salvatore Micone, e di aver incontrato il Presidente della Giunta regionale, Donato Toma, e il Rettore dell’Università degli studi del Molise, prof. Luca Brunese. A tutti ha offerto la disponibilità della degli ex Consiglieri a collaborare per l’eventuale ciclo di attività anche accademiche- ricerche, conferenze, incontri, dibattiti, seminari, tirocini e raccolta di testimonianze- sottese all’approfondimenti delle iniziative popolari nate negli anni Venti e seguenti del secolo scorso, a sostegno del riconoscimento del Molise quale regione a sé.


In particolare gli ex Consiglieri regionali hanno proposto di sviluppare temi quali:
 le peculiarità molisane e la identità cultura del Molise;
 radici ed eventi storici peculiari dell’autonomia molisana;
 il dibattito in Parlamento sulla richiesta dell’autonomia del Molise;
 personaggi e ragioni fondamentali che portarono al riconoscimento dell’autonomia al Molise;
 fonti archivistiche e bibliografiche sul riconoscimento dell’autonomia del Molise;
 il processo di attuazione dell’autonomia molisana nel corso delle singole legislature;
 il problemi che la crisi pone all’autonomia molisana;
 come e perché il Molise deve preservare la costituzionale autonomia;
 aspetti positivi e problematici dell’autonomia molisana.


Il Presidente Di Lisa, infine, si è augurato che il Cinquantenario dell’elezione della prima Assemblea legislativa e la conseguente costituzione del primo governo regionale, possa essere un’occasione di confronto e di dibattito positivo che coinvolga la società molisana in uno sforzo di coesione, da cui far scaturire le basi di un Molise: moderno, dinamico e autopropulsivo.

Commenti Facebook