Abbiamo scelto di votare Pippo CIvati perché sarà un ottimo segretario del PD

622

Michele Di Giglio, capolista in Molise nella lista a sostegno di Pippo Civati alle primarie del PD in programma Domenica 8 dicembre.” Insieme abbiamo fatto una bella campagna per le Primarie del Partito Democratico.
Con Pippo Civati abbiamo girato il Molise e l’Italia e abbiamo visto, ascoltato, toccato con mano, quanti problemi tormentano il presente e il nostro futuro. La politica sta attraversando una fase difficile, così come la vita delle persone comuni.Insieme abbiamo riscontrato quanta voglia, quanto impegno e quante energie, la stragrande maggioranza dei cittadini dedica alla soluzione dei problemi.

Insieme abbiamo riconosciuto che l’amarezza e la delusione del momento può trasformarsi in energia positiva per proporre un nuovo modello di politica, un nuovo progetto sociale.Insieme siamo pronti a passare DALLA DELUSIONE ALLA SPERANZA.La nostra speranza è una possibilità concreta di cambiamento:
– welfare: reddito universale per i giovani che cercano il lavoro e non solo per chi lo perde;
– ambiente: sostenibilità come nuovo motore per l’economia;
– fisco: meno tasse sul lavoro, più sulle ricchezze, ritorno alla progressività;
– cultura e turismo: unicità che nessun paese al mondo può utilizzare.CIVOTEREMO perché il destino è nelle nostre mani. La nostra mozione è l’unica che ha il coraggio di entrare nel dettaglio di scelte impegnative, di proposte chiare e nette:
– una visione a sinistra verso i movimenti, una visione che avvicina il popolo di SEL, quello delle associazioni;
– una visione che intende superare le larghe intese;
– una visione che riparte da esperienze come Italia Bene Comune, una visone che ha già dato il governo a molte città italiane;
– una visione basata sulla leadership condivisa, Fabrizio Barca l’ha felicemente definita “mobilitazione cognitiva”;
– una visone con una grande attenzione per il Sud;
– una visione alternativa a chi propone il cinismo per non voler risolvere i nostri problemi.Senza sminuire il valore degli avversari, non voteremo per chi ripropone lo stesso gruppo dirigente  in Italia come in Molise e augura lunga vita al governo Letta-Alfano, su una strada perdente.
Né voteremo per chi dice di voler cambiare verso, senza chiarire che verso intende prendere, e si preoccupa di attirare elettori di destra anziché convincere quelli di sinistra, quelli di due anni fa.Grazie al popolo della sinistra il nostro paese aveva voltato pagina due anni fa.
Quando nelle amministrazioni locali sono stati eletti i candidati di sinistra; quando con i referendum sui beni comuni oltre 25 milioni di elettori (più dei votanti dei partiti che hanno sostenuto le larghe intese) hanno indicato la strada da percorrere per una diversa politica.
Ma il PD non ha saputo interpretare quelle novità.Pippo Civati è l’unico candidato alla segreteria del PD che è partito da una severa autocritica.Abbiamo scelto di votare Pippo Civati.
Perché ha dimostrato di saper parlare alla sinistra con parole chiare.
Perché ha dimostrato coraggio nel dare un seguito alle sue parole.
Perché ha dimostrato di saper ascoltare.
Perché ha una visione anti-leaderistica della politica.
Perché non cerca il sostegno di chi ha più potere, ma lavora per dare potere a chi non ne ha.Abbiamo scelto di votare Pippo Civati perché sarà un ottimo segretario del PD.“I primi socialisti parlavano di felicità ai proletari che pure soffrivano la miseria e lo sfruttamento. Il piccolo Pd ha fatto tabula rasa e tornerà grande solo riscoprendo quella radice.”

(Pippo Civati)Michele Di Giglio
capolista per il Molise

Commenti Facebook