Promozione di Venolea alla VI edizione di “ Excellence – Food Innovation”

150

Confermate tutte le attese e grande soddisfazione tra le aziende olearie che hanno preso parte alla VI edizione di “EXCELLENCE – FOOD INNOVATION”, nello spazio istituzionale riservato l’ENTE REGIONALE PARCO DELL’OLIVO DI VENAFRO, per promuovere “VENOLEA”, evento dedicato all’olio di oliva e ai sapori del territorio, al parco tematico sull’olivo del Mediterraneo, con incontri e dibattiti per diffondere la cultura olearia, che si terrà il 29 e 30 dicembre nella “PALAZZINA LIBERTY” a Venafro.
Un risultato raggiunto grazie all’ospitalità riservata dall’organizzazione di “EXCELLENCE – FOOD INNOVATION”, nella figura del dott. Pietro Ciccotti, agli sponsor istituzionali, Regione Lazio, Arsial (Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l’Innovazione dell’Agricoltura del Lazio) e all’Università di Roma TRE.
“La soddisfazione per iniziative meritorie come questa dell’Ente Parco Regionale dell’Olivo di Venafro all’interno di una manifestazione che ospita oltre 100 chef, inclusi tanti stellati, 1000 allievi delle scuole di accoglienza e cucina, altrettanti operatori di settore, cooking show e degustazioni enogastronomiche, è tangibile e vi auguro di avere un ottimo successo per «VENOLEA» che state organizzando a Venafro – ha dichiarato il dott. Pietro Ciccotti – perché conferma le enormi potenzialità, una delle Città dell’Olio, che rappresenta a pieno titolo il Made in Italy nel settore dell’olio d oliva, apprezzato in tutto il mondo.”.
Il presidente dell’ENTE REGIONALE PARCO DELL’OLIVO DI VENAFRO, dott. Emilio Pesino, ha così commentato l’iniziativa: “La presenza dell’amministrazione del Comune di Venafro, dei produttori, delle associazioni che supportano «VENOLEA», del pubblico presente è un segnale sicuramente positivo. Stiamo cercando di far apprezzare il territorio del Parco con una veste comunicativa più ampia e moderna, anche con una narrazione che arrivi direttamente al pubblico, per dimostrare che abbiamo un patrimonio di altissimo valore sia in ambito storico che paesaggistico, dove le tradizioni, la cultura e l’enogastronomia possono essere fondamentali per l’economia dell’intero territorio.”
“Infatti – conclude il dott. Pesino – promuoveremo «VENOLEA» in altre iniziative romane di alto profilo istituzionale e organizzativo. L’associazione «TERRA TRICOLORE», impegnata nel programma della manifestazione, ha pianificato altri incontri nella Capitale, per dare impulso alla conoscenza del territorio venafrano e all’evento. Ricordiamo la presenza dell’Ente il 18 novembre ad «OFFICINE DEL SAPORE», al Palazzo dei Congressi, con lo chef Fabio Campoli, lunedì 19 a «SIMPOSIO – TRIONFO DEL GUSTO», organizzato dall’imprenditore, Daniele De Ventura e domenica 25 Novembre all’interno della Fiera di Roma, a «MERCATO MEDITERRANEO», nel nuovo spazio all’interno «GENERAZIONE OLIO» per parlare della cultura dell’extravergine”.
Tante le domande da parte del pubblico presente ad “EXCELLENCE”, che ha seguito con molta attenzione la spiegazione riservata al prezioso prodotto della terra, offerta
dall’agronomo e analista sensoriale, dott. Marco Greggio, collaboratore di “GAMBERO ROSSO” (casa editrice italiana specializzata in enogastronomia attraverso la pubblicazione di guide, trasmissioni televisive, formazione) , che ha illustrato ai presenti i principi fondamentali per la valutazione della qualità di un olio di oliva.
L’incontro, coordinato dalla giornalista Simonetta D’Onofrio, è iniziato con l’intervento del presidente dell’ENTE PARCO REGIONALE DELL’OLIVO DI VENAFRO, dott. Emilio Pesino e dell’assessore alla cultura del Comune di Venafro, Dario Ottaviano, che hanno mostrato, avvalendosi di alcuni video, le molteplici ricchezze del territorio.
Il momento clou è stata la lezione a cura del dott. Greggio, seguita con interesse da parte dei presenti, apprezzando i consigli e le tecniche per comprendere la qualità dell’olio che quotidianamente viene utilizzato in cucina.
Presenti all’iniziativa romana alcuni produttori: Daniele Giallonardi, con l’etichetta “Luca Del Prete” di Venafro prodotto con la cultivar “Aurina”, olio “Carcillo” di Pozzilli (comune rientrante nel territorio dell’Ente Regionale Parco dell’Olivo di Venafro), Francesco Mastrangelo dell’oleificio “Trespaldum” di Mafalda, in provincia di Campobasso, che ha presentato un olio ottenuto dall’oliva Gentile di Mafalda e alcune realtà produttive limitrofe alla regione Molise, come il Frantoio “Olearius” di Cupello (CH), rappresentato dalla signora Adriana D’Ercole, con un olio realizzato con un blend tra Gentile di Chieti e Peranzana e l’azienda agricola “Emarant”, da Torremaggiore in provincia di Foggia, con l’imprenditore Antonio Tartaglia, il quale ha portato un olio monocultivar Peranzana.

Commenti Facebook