Isernia/ Stranieri irregolari nella rete della Polizia

299

Continua l’attività di controllo e contrasto al soggiorno irregolare disposta dal Questore Pellicone nei confronti di stranieri presenti in Provincia di Isernia: in particolare mercoledì 4 marzo, nel corso di controlli amministrativi, la Polizia Stradale di Isernia si è imbattuta in due cittadini ucraini che, dalle prime verifiche in banca dati, risultavano avere diversi precedenti di polizia.

I successivi approfondimenti, condotti dal personale dell’Ufficio Immigrazione della Questura, hanno consentito di accertare che i due, entrati in Italia sottraendosi ai controlli di frontiera, non hanno mai conseguito un regolare permesso di soggiorno, quindi si è proceduto all’emanazione dei decreti prefettizi di espulsione come da Decreto Legislativo 286/98.

Agli stessi è stato notificato un formale Ordine del Questore a lasciare il territorio nazionale entro i successivi 7 giorni.

L’Ufficio Immigrazione continua senza sosta i controlli sulla regolarità dei documenti di soggiorno degli stranieri della Provincia: infatti, a seguito di verifiche amministrative, è stata anche deferita all’Autorità Giudiziaria una cittadina argentina che si è trattenuta sul territorio nazionale oltre i 90 giorni consentiti.

Nei primi due mesi del 2020 l’Ufficio Immigrazione ha rilasciato 218 permessi di soggiorno, sono stati emessi 13 decreti di revoca/rifiuto di permesso di soggiorno a cittadini stranieri non aventi più titolo, oltre a 7 decreti di espulsione emessi dal Prefetto e contestuali ordini del Questore a lasciare il territorio nazionale entro i successivi 7 giorni.

Commenti Facebook