Terminus Contabilità: rottamazione cartelle, tutte le novità

781

Grande interesse si registra intorno a quella che è stata definita ‘Rottamazione bis’ delle cartelle di pagamento; un tema di rilevo per la portata fiscale ed economica della situazione su cui va ad agire. Si tratta in sostanza della possibilità di rateizzare i pagamenti delle cartelle di pagamento notificate dal 1° gennaio al 30 settembre 2017 e della riapertura dei termini della sanatoria anche alle vecchie cartelle ma solo in alcuni casi. Il provvedimento è stato disposto nell’articolo 1 del Decreto fiscale collegato alla Legge di Bilancio 2018, Dl 148/2017 in merito all’estensione della definizione agevolata dei carichi.

Ma che cos’è la rottamazione bis 2018? Con questo termine si intende la possibilità per il contribuente, di ottenere un forte sconto sul debito con l’azzeramento delle sanzioni e degli interessi di mora e pagando solo il tributo, gli interessi affidati all’agente della riscossione e l’aggio, spese per notifica delle cartelle ed eventuali procedure esecutive.

Alla rottamazione bis 2018, potranno aderire tutti, anche chi non ha presentato la domanda di adesione alla prima edizione della definizione agevolata prevista dal D.L. n. 193/2016.

L’importo condonato può essere pagato in una soluzione, oppure, in caso di rateizzazione, in un massimo di cinque soluzioni.

Per consulenze fiscali o contabili su questo argomento o su altri e per soluzioni ai problemi aziendali, inclusa la ricerca di agevolazioni o soluzioni finanziarie adeguate,  potrete contattarci al seguente numero di telefono: 0874.98926, oppure scrivere mail al seguente indirizzo: [email protected]  La consulenza è GRATUITA

Commenti Facebook