Rubrica Economia e Finanza/ Disciplina ed investimenti

282

Avere disciplina nella gestione dei propri investimenti non è facile, soprattutto nei momenti di incertezza dei mercati. I piccoli risparmiatori sono spinti da scelte dettate dall’emotività. Indifferentemente dall’andamento reale del mercato, ci si ritrova ad avere atteggiamenti di elevata attività di compravendita non giustificati da rendimenti ma addirittura con incremento dei costi o, al contrario, rifiuto di entrare nel mercato per mesi, proprio quando i prezzi sono interessanti.

Per rimanere focalizzati sui propri obiettivi di medio/lungo periodo è opportuno darsi delle regole di base. Vediamo quelle che ritengo più importanti.

Investire nel mercato dei capitali con una filosofia di lungo periodo: difficilmente abbiamo a disposizione la competenza necessaria per battere il mercato nel breve, ma il rendimento che il mercato può darci nel tempo basterà a soddisfare i nostri obiettivi.
Individuare quanto capitale vogliamo che sia stabile nel tempo e creare una asset allocation prudente, con il resto possiamo diversificare con un asset più aggressiva e flessibile individuando i Megatrend del mercato.
Nella composizione del portafoglio dobbiamo tenere conto dei costi di gestione e rapportarli all’efficienza del portafoglio stesso. Un maggior costo di gestione deve essere giustificato da una frontiera molto efficiente del rischio/rendimento.
Il portafoglio stabile del nostro investimento deve rimanere tale in tutte le condizioni di mercato. Possiamo ribilanciarlo periodicamente e fare attenzione ai nuovi apporti nel portafoglio preesistente che non devono modificare il peso delle varie asset che lo compongono.
Non farsi prendere da notizie su scenari futuri che non siamo in grado prevedere. Fissare ed appuntarsi l’obiettivo e l’orizzonte temporale prefissato, quando siamo tentati dagli “umori del mercato”, rileggerseli attentamente.
Utilizzare i piani di accumulo. Investire con regolarità in tutte le situazioni di mercato. Anche quando sono presenti turbolenze finanziarie. La tentazione di rimandare o peggio fermare un PAC in un mercato complicato è facile. Andare avanti senza distrazioni.
Il maggiore pericolo per il vostro portafoglio spesso siete voi stessi. Datevi delle regole, consultate un buon consulente finanziario, rispettate le vostre stesse regole. Diventerete senza dubbio degli investitori disciplinati.

Francesco Potito

[email protected]

linkedin.com/in/francesco-paolo-potito-761523197

www.potitofrancescofa.com

Commenti Facebook