Ministero dell’Economia: bando per 56 assunzioni

890

l MEF ha indetto un concorso per l’assunzione a tempo indeterminato di 56 funzionari e analisti. La selezione rientra tra i concorsi Ministero dell’Economia e delle Finanze autorizzati dall’articolo 262 del dl Rilancio.

La selezione pubblica è finalizzata alla copertura di 56 unità di personale di alta professionalità – Terza Area funzionale – Fascia retributiva F3, da destinare al Ministero dell’Economia e delle Finanze, per gli uffici ubicati nella sede di Roma.

Sarà possibile candidarsi al concorso MEF entro il 21 Settembre 2020.

Requisiti :

  • cittadinanza italiana o cittadinanza di altro Stato membro dell’UE o di altre categorie previste dal bando;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo;
  • idoneità fisica all’impiego;
  • non essere stati interdetti dai pubblici uffici;
  • assenza destituzione o dispensa dall’impiego presso una pubblica amministrazione, per persistente insufficiente rendimento;
  • non essere stati licenziati da altro impiego statale ai sensi della vigente normativa contrattuale, per aver conseguito l’impiego a seguito della presentazione di documenti falsi e, comunque, con mezzi fraudolenti;
  • conoscenza della lingua inglese, pari almeno al livello B2 del Quadro comune europeo di riferimento;
  • non avere a proprio carico precedenti penali incompatibili con l’esercizio delle funzioni da svolgere nell’ambito dei compiti istituzionali del Ministero dell’economia e delle finanze.

E’ richiesto il possesso di almeno uno tra i seguenti titoli di studio:

  • laurea magistrale” (LM), appartenente ad una delle seguenti classi: LM-16 Finanza; LM-40 Matematica; LM-17 Fisica;LM-56 Scienze dell’economia; LM-63 Scienze delle pubbliche amministrazioni; LM-77 Scienze economico-aziendali; LM-82 Scienze statistiche; LM-83 Scienze statistiche attuariali e finanziarie; LMG-01 Giurisprudenza; LM-52 Relazioni internazionali; LM-62 Scienze della politica;LM-88 Sociologia e ricerca sociale; LM-90 Studi europei;
  • laurea specialistica (LS) o magistrale (LM) secondo equiparazione;
  • diplomi di laurea (DL) equiparati alle suindicate classi di lauree magistrali (LM).

Si segnala, inoltre, che è richiesto anche il possesso di almeno uno dei seguenti titoli accademici post-laurea:

  • dottorato di ricerca in: materie giuridiche o economiche, in diritto europeo e internazionale o in materia di contabilità e bilancio;
  • master di secondo livello in: materie giuridiche o economiche concernenti il diritto europeo e internazionale, nonché in materie inerenti alla contabilità e al bilancio.

La modulistica e la documentazione necessaria per la richiesta di equivalenza sono
reperibili sul sito istituzionale della Presidenza del Consiglio dei ministri – Dipartimento
della funzione pubblica www.funzionepubblica.gov.it

Il/la candidato/a deve produrre domanda di ammissione al concorso esclusivamente in via telematica all’indirizzo https://www.concorsionline.mef.gov.it. È possibile accedere alla procedura per la compilazione della domanda di partecipazione esclusivamente tramite identificazione attraverso il sistema SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) livello 2. Chi ne fosse sprovvisto può richiederlo secondo le procedure indicate nel sito www.spid.gov.it

Il bando è pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana – 4ª serie
speciale, Concorsi ed esami, sul sito istituzionale del Ministero dell’economia e delle
finanze www.mef.gov.it – sezione “Concorsi” e sulla piattaforma
https://www.concorsionline.mef.gov.it

Commenti Facebook