L’emergenza coronavirus spinge sempre più il Made in Italy, fra gli alimenti più gettonati la pasta

278

L’emergenza coronavirus spinge sempre più il Made in Italy. Secondo un’indagine Coldiretti/Ixe’, infatti, ben l’82% degli italiani, a seguito dell’emergenza sanitaria scoppiata nel Paese, cerca prodotti italiani al 100% per sostenere l’economia ed il lavoro del territorio. Fra gli alimenti più gettonati vi è senza dubbio la pasta, prodotta ovviamente in Italia e con grano esclusivamente nazionale.

“In questo contesto – spiega la Coldiretti – un segnale positivo viene dal moltiplicarsi di marchi e linee che garantiscono l’origine nazionale al 100% del grano impiegato, impensabile fino a pochi anni fa, fra cui: La Molisana, Agnesi, Ghigi e De Sortis,  ma anche Jolly Sgambaro e Granoro, Armando, Fabianelli, Alce Nero, Rummo, Antonio Amato, Voiello, FdAI – Firmato dagli agricoltori italiani – fino a Barilla che proprio quest’anno ha annunciato di rinnovare la sua pasta classica con grani 100% italiani”.

Nella direzione della tutela di consumatori e produttori si è mosso, in questi giorni, anche il Consiglio Regionale del Molise che ha approvato all’unanimità una Legge in materia di Promozione e tutela dell’attività di panificazione in regione. Un Testo che mira ad assicurare la qualità professionale degli operatori, valorizzando le produzioni artigianali, il pane fresco e di filiera, le specialità tradizionali e territoriali, la sicurezza igienico-sanitaria.

“Il “pastificio” Italia – continua la Coldiretti – subisce la concorrenza sleale delle importazioni dall’estero di prodotto che non rispetta le stesse regole di sicurezza alimentare e ambientale vigenti nel nostro Paese, come il grano duro canadese trattato con l’erbicida glifosato in preraccolta, secondo modalità vietate sul territorio nazionale dove la maturazione avviene grazie al sole”.

Ma la tendenza ad una maggiore attenzione dei consumatori verso il Made in Italy ed il km zero arriva anche dai mercati di Campagna Amica, come quello di piazza Cuoco a Campobasso, dove il giovedì ed il sabato è possibile acquistare una vastissima gamma di prodotti, completamente Made in Molise e a Km zero, fra cui anche pasta e pane prodotti con grano italiano coltivato e trasformato in regione.

Commenti Facebook