In Italia balza verso l’alto il tasso di occupazione dei 55-64enni

489

Negli ultimi dieci anni il tasso di occupazione tra gli italiani di età compresa tra i 55 e 64 anni è balzato dal 31% al 46% per effetto delle nuove norme in materia pensionistica.  Un incremento addirittura superiore si registra in Germania, dove dal 2004 al 2014 il tasso di occupazione dei 55-64enni e’ salito dal 45% al 66%. L’ultimo decennio è stato un periodo di intensa attività riformatrice nell’area delle pensioni, con i governi che hanno cambiato parametri chiave del sistema e, in alcuni casi, hanno ridisegnato la struttura degli schemi pensionistici. Il progresso più visibile è stato compiuto nell’innalzamento dell’età della pensione, spostata in molti Paesi oltre la soglia dei 65 anni, in alcuni casi verso i 70. Inoltre, si sta riducendo la differenza tra età della pensione formale ed età effettiva.
Alfredo Magnifico

Commenti Facebook