Il Movimento Consumatori dice no alla soppressione delle Camere di Commercio

845

In riferimento al Documento di economia e finanza in cui il Governo prevede la soppressione delle Camere di commercio interviene Lorenzo Miozzi, presidente di Movimento Consumatori. “Riteniamo completamente inopportuno il provvedimento – spiega Miozzi – in quanto le Camere di commercio in questi anni hanno raggiunto il duplice scopo di promuovere le economie locali, ambito che in questo Paese è fortemente significativo, e di essere laboratorio di progettualità comune tra le diverse categorie economiche e quelle dei consumatori”.

” Certo. afferma Filippo Poleggi,Presidente MC Molise e componente della Direzione Nazionale, occorre verificare e sollecitare l’effettivo svolgimento della piena collaborazione con le associazioni dei consumatori in quanto sempre più portatrici della rappresentanza complessiva e generale dei cittadini ed affrontare il progetto generale di spending review contribuendo con una semplificazione delle strutture, uno snellimento possibile con l’incentivazione dell’uso dei servizi attraverso il web proprio per destinare maggiori risorse alla progettualità che fa crescere anche la professionalità del personale.
Semmai alle stesse Camere di commercio andrebbero attribuite funzioni maggiori di raccordo delle azioni dei singoli Comuni che spesso non dialogano tra loro”.

Commenti Facebook