Un vino,un territorio/ Sicilia- Lucido Resilience Colomba Bianca

343

Pietro Colagiovanni*

Il territorio: torniamo in Sicilia, patria di vini derivanti da vigneti autoctoni di grande qualità, spesso sorprendenti. La Cantina Cooperativa Colomba Bianca con vigneti in tutta l’isola è un esempio di questa valorizzazione delle specifiche viti siciliane . E’ una delle più grandi cooperative vinicole dell’isola con quasi 2500 soci e circa 7500 ettari di vigneti.

Il Resilience (una linea dedicata a vigneti antichi) è prodotto nella zona occidentale della Sicilia, dove, dalle vicinanze dell’Etna e a scendere , il Catarratto Lucido, oggi semplificato in Lucido, ha la sua terra di elezione. La cooperativa ha la propria sede a Mazara del Vallo, in provincia di Trapani. Mazara, con 51.000 abitanti è un centro importante e dalla storia antica.

Fenici, Greci, Cartaginesi, Romani, Berberi, Arabi, Normanni, feudatari medievali, Aragonesi, hanno incrociato e dominato nei secoli queste terre affacciate sul Mediterraneo. La pesca e l’agricoltura sono il fondamento dell’economia locale cui si è aggiunto recentemente anche il turismo.

Un turismo che trova nel ricco retaggio storico di Mazara e nel suo patrimonio culturale molti motivi di interesse. La Basilica Cattedrale di epoca normanna è uno dei monumenti più significativi, ma da vedere ci sono anche le chiese di matrice arabo normanne di San Nicolò Regale e della Madonna delle Giummare dell’XI secolo, il Palazzo vescovile del XVI secolo e l’arco normanno nel centro storico della città.

Il vitigno: il Resilience Lucido è vinificato al 100% con Catarratto Lucido, vitigno a bacca bianca autoctono della Sicilia dalle origini molto antiche. Fa parte della famiglia dei Catarratti ma nei fatti si disntigue dall’altra varietà di Catarratto coltivata, quello Comune. Dal 2018, su richieste dei produttori e dei vinificatori di questa uva il Ministero delle Politiche Agricole ha dato il via libera all’etichettatura dei vini da Catarratto Lucido con la semplice indicazione di Lucido. Questo per agevolare l’esportazione rendendo più facile e semplice la pronuncia. I vini prodotti da Catarratto sono caratterizzati da una importante acidità e da predominante sentori fruttati e floreali.

Il vino: è prodotto con uve derivanti da vigne vecchie (da cui il nome Resilience), allevate ad alberello e situate tra 400 e 600 metri di altezza sul livello del mare. Le uve sono raccolte a mano ed affinano, dopo la fermentazione, 5 mesi in vasche inox con frequenti rimescolamenti per mantenere il contatto con le fecce nobili e, cosa molto apprezzabile, limitare l’uso dei solfiti. Il risultato è un vino di grande qualità e personalità. Dal coloro giallo paglierino esprime un bouqet di profumi intensi e persistenti, in cui i sentori di frutta bianca si alternano e mescolano con quelli floreali sullo sfondo di una nota minerale. Una complessità che si mantiene al sorso, con una nota acida mai invadente che dona personalità e piacevolezza ed un sottofondo sapido. Un mix capace di evocare, la macchia mediterranea e i suoi inconfondibili profumi e aromi. Un vino elegante, intelligente ad un prezzo assai favorevole. Ideale con antipasti caldi e primi piatti, a base di pesce ma non necessariamente solo di pesce.

Valutazione: 4,25/5

Prezzo medio: 8 euro

Rapporto qualità/prezzo: molto favorevole

* fondatore del gruppo Terminus, comunicatore, sommellier Ais

Seguimi su Twitter @PietroColagiov1

e su Facebook pagina Terminus Vino e territorio

mail [email protected]

Commenti Facebook