Unioni Civili, Circolo di Campobasso del “Movimento PER” : ci occuperemo anche di questa questione

710

Giunge, finalmente, anche a Campobasso, il momento di discutere del Registro Comunale delle Unioni Civili. Diciamo finalmente perché la cosa era nell’aria quindi, tanto vale, affrontarla subito. Arriva però – con un timing inaspettato – la sentenza Consiglio di Stato che annulla la trascrizione da parte del Comune di Roma del “matrimonio gay” contratto all’estero.
Motivazione? In Italia la differenza di sesso tra i nubendi è una «connotazione ontologica essenziale dell’atto di matrimonio». Ma non ce lo chiede l’Europa? Sempre in Italia è «costituzionale» il requisito della diversità di sesso e «l’eventuale ammissione» delle “nozze gay” rientra nella «discrezionalità riservata agli Stati». In nessun Trattato Europeo i Paesi dell’Unione si sono mai impegnati a tanto.
Visto che però si insiste nel promuovere uno dei tanti aspetti di quello che da molti è ormai considerano un capriccioso “Supermarket dei desideri che vogliono diventare diritti”, approfittiamo di questa discussione per parlare di problemi concreti e dolorosi e che colpiscono le famiglie e le più povere fra esse: le ludopatie. In questo caso davvero il “desiderio” di una favolosa vincita si trasforma in dolorosa dipendenza ed un ulteriore impoverimento.
Il Circolo di Campobasso del “Movimento PER” propone quindi un impegno concreto per combattere la dipendenza dai videogiochi (saranno prossimamente aperte in Italia altre 5.000 sale giochi).
Lo strumento che proponiamo è quello della esenzione della Tassa comunale sui rifiuti per quegli esercizi commerciali che rinunciassero alle “macchinette mangiasoldi”. Ci sono già esempi a riguardo come quello, benemerito, del Comune di Vinchiaturo.
Ed i diritti legati alle c.d. “Unioni Civili”? L’Italia è molto avanti su questo aspetto ed a molti sfugge che la materia è piena di falsi problemi. Ce ne occuperemo più avanti quando il dibattito entrerà nel vivo.

Commenti Facebook