Municipality4Roma presenta gli eventi in programma per la ricorrenza della Giornata della Memoria

140

Municipality4Roma è un progetto europeo in corso di svolgimento a Campobasso in partnership con il Comune di Campobasso e altri cinque partner: tre italiani (IRPPS-CNR, Ares 2.0 e Opera Nomadi Nazionale), uno bulgaro (CSCD, Sofia) e uno greco (IASIS, Atene).

“Finalità del progetto – afferma Sandro Turcio dell’IRPPS-CNR, coordinatore del progetto – è favorire l’inclusione sociale della popolazione romanì, obiettivo strategico per l’UE.”

Attraverso le sue attività formative dedicate alla non discriminazione e alla cultura romanì (romanipé), M4R sta cercando di sensibilizzare le capabilities culturali della comunità rom e della società civile e economica campobassana verso una prospettiva inclusiva, diversa dalla diffidenza che da sempre caratterizza generalmente i rapporti rom non-rom.

Lungo questa traiettoria scientifica di “ricercazione” del progetto, si è dato il caso, a seguito del lockdown, di riuscire a programmare una serie di eventi per la ricorrenza della Giornata della Memoria, ricordando lo sterminio di rom e sinti perpetrato dal nazifascismo: il Samudaripen.

Gli eventi in programma sono una mostra e un convegno online, fruibili gratuitamente. Si tratta di due eventi importanti non solo per i contenuti, ma anche per la modalità di partecipazione grazie alla quale il progetto travalica i suoi confini territoriali specifici per entrare in contatto con una platea più ampia, come dimostrano le prenotazioni pervenute da diversi istituti scolastici di altre regioni per assistere alle visite guidate della mostra che inizieranno lunedì 18 gennaio e termineranno giovedì 21.

“Venerdì 22, – ha spiegato Sandro Turcio, coordinatore del progetto – concluderemo la settimana con un convegno sul Samudaripen italiano “Molise, da terra di internamento a terra di inclusione” in cui interverranno Michele Andreola, unica guida italiana a Auschwitz, Luca Bravi, docente dell’Università di Firenze ed esperto della materia, Santino Spinelli, musicista e docente universitario, e Gennaro Spinelli che testimonierà la sua esperienza di deportato.”

Introdurrà Sandro Turcio, insieme all’Assessore alle Politiche Sociali di Campobasso, dott. Luca Praitano.

Commenti Facebook